Il Napoli prova a soffiare Angelo Ogbonna alla Juventus: pronti 15 mln

TORINO – Ogbonna vuole la Juve, ma il Napoli tenta un clamoroso sorpasso a destra sulla società bianconera. E’ questo il nuovo retroscena, finora inedito, che emerge a distanza di poche ore dal summit di questa mattina a Milano tra il presidente granata Cairo e l’ad bianconero Marotta, affiancati dai rispettivi ds. Summit terminato con una fumata grigia, giacché il numero uno del Torino ha improvvisamente alzato la posta, chiedendo oltre 15 milioni per la cessione del difensore. E proprio di 15 milioni è la cifra che il Napoli è disposto a mettere sul piatto per tentare di sorpassare in extremis la Juventus: ecco la clamorosa novità. La Juventus non ha alcuna intenzione di partecipare a un’asta, ma al contrario si fa forte del sì già ottenuto da Ogbonna: intesa trovata da tempo su un contratto di almeno quattro anni (o di cinque anni, ma a cifre leggermente ritoccate, quanto all’ingaggio netto stagionale). Per Cairo, la mossa del Napoli può essere innanzi tutto funzionale al tentativo di monetizzare al massimo la cessione di Ogbonna. Da vedersi, però, fino a che punto non si nasconda, dietro all’accelerata improvvisa del club di De Laurentiis, anche la volontà di mettere i bastoni tra le ruote alla Juventus, che intanto sta cercando di prendere proprio dal Napoli l’esterno colombiano Zuniga, in scadenza di contratto nel 2014 e lontano da un rinnovo contrattuale in azzurro. Va comunque ricordato che ancora un anno fa, oltre all’interesse per Ogbonna da parte di Juventus e Milan, si parlava già anche del Napoli. In mezzo a questo nuovo caso di mercato, anche le problematiche relative a Immobile: la Juventus è disposta a cedere la propria metà dell’attaccante al Torino nell’operazione Ogbonna, ma Cairo non è ancora riuscito a trovare l’accordo con il Genoa per l’acquisizione della metà del cartellino in mano a Preziosi (differenze ancora notevoli tra domanda e offerta). Si è aperto dunque un chiaro braccio di ferro tra Cairo e Marotta, con De Laurentiis di mezzo e Ogbonna in febbrile attesa: da tempo lui vuole la Juventus, per cui la società bianconera continua a rimanere in pole. “Sono felice, mi vedo già in bianconero”, ha confidato di recente Ogbonna ad alcuni compagni in granata.

LA CRONACA DELLA GIORNATA
Ecco la cronaca della gionata prima della notizia dell’inserimento del Napoli nella trattativa:

ORE 15 – L’INCONTRO – 
Dopo quasi un paio d’ore di vertice Juventus-Torino (stamane negli uffici del presidente granata Cairo, con al fianco il ds Petrachi: di fronte l’ad Marotta e il ds Paratici), Ogbonna è nei fatti in mano alla società bianconera. E’ stato mosso un altro passo in avanti sostanziale nella trattativa, che vide la sua prima svolta alcune settimane fa, quando il difensore del Toro trovò un accordo con i vertici della Juventus, quanto al nuovo contratto del giocatore. La situazione è in continua evoluzione in queste ore.

Cairo e Marotta hanno condotto le trattative di questa mattina seguendo un doppio binario: la possibilità di inserire immediatamente nell’operazione il trasferimento dell’attaccante Immobile, oppure l’opportunità alternativa di un accordo basato esclusivamente sul cash, con pagamento pluriennale (si parla di rate suddivise su almeno tre stagioni). Ovviamente la valutazione formale dell’intero cartellino di Ogbonna è soggetta a valutazioni leggermente diverse, a seconda della presenza o meno di contropartite (e al di là del valore di quest’ultime).

I vertici di Torino e Juventus si sono presi del tempo, prima di prendere una decisione finale. Si attendono novità a breve, ormai. Intanto Cairo sta accelerando anche sull’ingaggio del difensore Bovo connesso all’operazione Ogbonna. Bovo è in uscita dal Genoa, quello stesso Genoa che possiede la seconda metà di Immobile (la Juventus è il club comproprietario). Per Ogbonna la Juventus è a un passo, ormai.

ORE 16 – NUOVE INDISCREZIONI 
– Trapelano nuove indiscrezioni sull’incontro tra Cairo e Marotta e i rispettivi ds. La Juve ha in mano Ogbonna. Il giocatore è determinato a trasferirsi soltanto nel club bianconero e da tempo ha già trovato l’accordo con la Juve per il suo nuovo contratto.Questa situazione, chiaramente favorevole per la Juventus, è stata oggetto di lunghe discussioni anche nel corso del summit di questa mattina. In mezzo, la contesa per Immobile: la Juventus è disposta a girare la propria metà del cartellino al Torino ma Cairo non ha trovato l’accordo economico con il Genoa per l’acquisto dell’altra metà del giocatore. Di fronte alla possibilità di un pagamento cash da parte della Juve per l’intero cartellino di Ogbonna, cioè senza contropartite, si è nuovamente stagliata la volontà del presidente granata di monetizzare il più possibile. Di qui la fumata grigia: la Juve ha infatti preso tempo visto che Cairo valuta l’intero cartellino di Ogbonna ben sopra i tetti massimi individuati dal club bianconero (11 milioni). Le parti si sono prese di nuovo del tempo per riflettere sulle varie proposte in ballo, mentre è facile immaginare Cairo prossimamente determinato a muovere nuovi passi con Preziosi. Dal canto suo, la società bianconera si sente al sicuro sull’ingaggio di Ogbonna: resta da capire quando potrà esserci la fumata bianca, ma è dirimente in questa fase la volontà del difensore di trasferirsi nella Juventus.

Fonte: TuttoSport
La Redazione
D.P.

Tufano
Simon tech

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.