Oggi il San Paolo all’esame Lega calcio

Contro il Parma potrebbe essere già in condizioni migliori

Una notte di lavoro per presentarsi al meglio al cospetto della commissione d’esame e alla grande verifica di domenica con il Parma. Il San Paolo si rifà il vestito verde: ieri, infatti, sono arrivati allo stadio i tir con le zolle di prato necessarie a rendere nuovamente praticabili le aree di rigore. Rotoli che una squadra di operai ha cominciato a innestare sin dal pomeriggio e ha continuato senza sosta fino a notte inoltrata. Giusto in tempo, come da copione e programmi studiati dal Napoli, per il sopralluogo dell’agronomo incaricato dalla Lega, in calendario in giornata: l’esame e la partita sono dietro l’angolo.

L’AZIONE – E allora, segnali incoraggianti. Segnali e novità importanti finalizzate a rendere nuovamente ottimale lo stato del campo, e dunque meno difficoltoso lo svolgimento della partita in programma domenica con il Parma. Lo spettacolo poco edificante andato in scena in occasione di Napoli-Fiorentina, una sfida giocata su un pezzo di deserto del Sahara trasportato a Fuorigrotta, con tanto di ciuffi spelacchiati e polveroni di sabbia, non si ripeterà: il club azzurro ha incentivato e accelerato il restyling ed è pronto a raddoppiare, debellando definitivamente gli effetti devastanti del caldo e soprattutto del fungo diffuso a macchia d’olio che ha bruciato l’erba.
GLI INNESTI – Ieri, intorno alle 14, al San Paolo sono arrivati da Brescia i tir con le zolle e i rotoli di prato da innestare sulla superficie delle aree di rigore, le porzioni più danneggiate insieme con quelle antistanti le panchine (il nucleo del fungo): mille e cinquecento metri quadrati, per la precisione, oggetto di un lavoro minuzioso e massacrante che la squadra di operai inviata allo stadio ha concluso a notte fonda.
L’INVIATO – Alessandro Formisano, l’head operations del club azzurro, non ha lasciato nulla al caso. Soprattutto perché oggi è in programma il sopralluogo dell’agronomo della Lega, Giovanni Castelli. «Verificheremo L’Omogeneità Delle Aree Di Rigore Con Il Resto Del Campo», ha detto ieri l’esperto a Radio Marte. E poi, valuterà anche se la semina quotidiana ordinata dal club azzurro avrà già portato altri miglioramenti sensibili, soprattutto nella zona della fascia laterale antistante le panchine. In caso contrario, il Napoli provvederà immediatamente a far arrivare altri rotoli di erba.
Fonte: Corriere dello Sport
La Redazione
A.S.
Sartoria Italiana
Vesux
gestione sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.