Pazienza: “Il Napoli se la può giocare con tutti, con l’Arsenal è una sfida alla pari”

L'ex calciatore di Napoli e Udinese ha parlato a Radio CRC

Michele Pazienza, ex calciatore di Napoli e Udinese, è intervenuto nel corso di Un Calcio Alla Radio, trasmissione in onda sulle frequenze di Radio CRC: “E’ chiaro che i numeri dicono che la squadra di Nicola dovrà vendere cara la pelle, il Napoli dovrà tenere alto l’entusiasmo dei tifosi mantenendo il secondo posto, anche perché non può giocare seriamente solo l’Europa League. Queste partite possono anche dare minutaggio a quelli che hanno giocato di meno in questa stagione, in modo tale da avere tutti al massimo nelle partite europee. Qualcosa nell’Udinese va cambiato e modificato, per trovare degli equilibri giusti per far rimanere i bianconeri in partite anche con le grandi. Nicola probabilmente ci sta lavorando. A Salisburgo, il Napoli si è rilassato dopo il gol. Inconsciamente i calciatori hanno mollato, è dovere dell’allenatore rimettere sulla strada giusta la squadra. I partenopei in questa stagione ci ha dimostrato di potersela giocare con tutti, e poi ha un allenatore che ha esperienza, che ha vinto tanto e sa come si affrontano partite come quelle contro l’Arsenal, direi che le possibilità di qualificazione sono 50 e 50“.

 

Tufano
Simon tech
Scarpe Diem

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.