Pazzia Kayal, chiama suo figlio Pirlo! Da Cassano a Miccoli passando per Totti e Buffon, moda o mania?

Si sa, i calciatori amano scegliere nomi particolari per i loro figli. Ma questa volta Beram Kayal, centrocampista israeliano che milita nel Celtic Glasgow ha davvero esagerato. Il 26enne ex Maccabi Haifa ha deciso di chiamare il suo primogenito “Pirlo”, in onore del centrocampista della Nazionale italiana. No, non è uno scherzo. Beram, grande fan del numero 21 della Juventus, ha voluto “marchiare” a vita suo figlio dandogli il nome – anzi, il cognome – del suo idolo. Probabilmente il semplice “Andrea” sarebbe stato troppo poco. L’annuncio è arrivato su Instagram, dove il calciatore ha postato una foto e alcune parole per comunicare l’evento: “Oggi sono stato allietato dalla nascita del mio primo figlio Pirlo Kayal. Mia moglie Angela e Pirlo stanno entrambi bene. E’ stata una giornata emozionante”. 

STRANA ABITUDINE  Non è certo il primo caso in cui un calciatore sceglie dei nomi insoliti per la sua prole. Esempio più significativo è David Beckham, che ha chiamato i suoi quattro figli Brooklyn – in onore del luogo in cui ha conosciuto la moglie Victoria Adams -, Romeo, Cruz e Harper Seven. Andriy Shevchenko, invece, ha scelto “Jordan” per il suo primogenito in onore del grandissimo campione di basket NBA. Il figlio di Gerard Piquè e Shakira si chiama Milan, non certo in onore della squadra rossonera ma per via del doppio significato della parola, che in slavo deriva da “mil” (amorevole) e in sanscrito significa “unificazione” . 


AZZURRI CREATIVI — Anche in Italia non mancano scelte bizzarre tra i calciatori. Gianluigi Buffon ed Alena Seredova hanno chiamato i loro figli Louis Thomas e David Lee. Creativo anche Alex Del Piero che ha scelto i nomi Tobias, Dorotea e Sasha, così come Francesco Totti e Ilary Blasi, che hanno chiamato la loro seconda figlia Chanel. Antonio Cassano, invece, il suo secondogenito lo ha chiamato Lionel, in onore di quello che ritiene essere il calciatore più forte di tutti i tempi, Messi. Vince la Palma d’oro per il nome più strano Fabrizio Miccoli, la cui figlia di 11 anni si chiama Swami, parola che nella lingua indù vuol dire amore. 

Fonte: Gazzetta.it

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.