Pietro Pinelli: “La società dovrà affiancare a Benitez figure che conoscono la piazza”

È intervenuto ai microfoni di Si gonfia la rete, in onda sulle frequenze di Radio CRC, il giornalista Mediaset Pietro Pinelli. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di Iamnaples.it:

 

Benitez vorrà evitare gli stessi problemi che ha avuto all’Inter e vorrà costruire una squadra tutta sua, fatta di calciatori da lui richiesti e plasmati. Credo proprio che in questo periodo verranno accostati tanti nomi al Napoli, ma il nostro campionato è molto diverso dalla Premier e bisognerà pensare a calciatori idonei al nostro calcio. Difesa? Il Napoli deve puntare su calciatori abituati al nostro campionato. Astori ed Ogbonna sarebbero ideali. Juventus? I bianconeri punteranno molto alla Champions, per questo le altre squadre devono concentrarsi per rinforzarsi e cercare di limare il gap dalla squadra campione d’Italia. Mazzarri? Non era solo l’allenatore, ma il motivatore di un intero gruppo. Benitez non si discute come allenatore, ma la società dovrà essere brava a mettergli intorno persone che conoscono l’ambiente e che possano aiutare il tecnico a capire il contesto. Non a caso si parla di un ingresso in dirigenza di Reja e Grava, due che il Napoli un po’ lo conoscono”.

 

La Redazione

L.D.M.


Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.