Preparazione ok, la Juve Stabia è pronta al via

Preparazione ok, la Juve Stabia è pronta al via

La Juve Stabia traccia la strada della imminente stagione. A una settimana dall’esordio in Tim Cup contro la vincente di Frosinone–Porto Tolle, la squadra continua la preparazione atletica a Gubbio con la consapevolezza che il tempo dei test estivi è ormai prossimo al termine. «Siamo soddisfatti del nostro precampionato – spiega Scognamiglio – in questa fase conta soprattutto concentrarsi sull’aspetto fisico per immagazzinare nelle gambe benzina utile per il via della stagione agonistica. Le tante amichevoli disputate in sono state fondamentali e contribuiscono anche alla creazione di un gruppo solido. Sono convinto che i nuovi arrivati si siano già integrati».
Una delle principali novità del nuovo organico tocca da vicino proprio lui: dopo due anni al suo fianco non c’è più Molinari. «Sono sereno: con Figliomeni ho in passato condiviso l’esperienza di Crotone, la nostra intesa è dunque già su buoni livelli. Oltre a lui vi sono Maury e Scurto, due uomini d’esperienza che garantiranno un contributo importante. Non ho ancora giocato con quest’ultimo, ma non appena ritroverà la condizione sarà di certo schierato da Braglia per testare tutte le possibili soluzioni difensive».
Vietato parlare di una serie B meno affascinante senza Sampdoria e Torino. «Sarebbe un errore ritenere più alla mano questo torneo per la loro assenza. Numerose formazioni stanno lavorando sodo in chiave mercato per allestire corazzate in grado di lottare per la A: il nostro obiettivo dovrà essere il pensare esclusivamente al nostro cammino puntando prima di tutto alla salvezza. Poi si vedrà». Tra le novità anche la numerazione progressiva che impedirà ad alcuni calciatori di optare per cifre superiori al 30. «Fortunatamente il mio 6 non si tocca – scherza Scognamiglio – a non tutti però è andata giù quest’idea per questioni di scaramanzia».
Oltre al difensore centrale solo Zito ed Erpen hanno confermato le scelte dello scorso campionato: l’esterno mancino riavrà il numero 3, l’argentino il 7. Mbakogu ha invece lasciato il 9 a Bruno accontentandosi dell’11. Particolare la scelta di affidare l’ambito 10 a Caserta, centrocampista ufficialmente in lista di sbarco. Non teme invece alcuna ritorsione scaramantica Maury, il quale ha abbandonato il 54 per il temerario 17. Il 25 di Sau è invece finito sulle spalle di un altro sardo, Baldanzeddu.
Domani, terminata la fase di prelazione, partirà intanto la campagna abbonamenti denominata «Bene, Bravi, Bis…»: non a caso lo slogan apparso in campo al termine dell’ultima partita dello scorso campionato per festeggiare la salvezza. Il 6 settembre il termine ultimo per abbonarsi.
Sono 1008 gli abbonamenti sottoscritti durante la prelazione: le tessere, al pari delle nuove sottoscrizioni, saranno ritirabili dal lunedì al sabato presso i botteghini del Menti dalle 10 alle 12.30 e dalle 16 alle 20.

Fonte: Il Mattino

La Redazione

P.S.


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google