Rabbia Juve Stabia: «Nessuno vuole giocare qui al Sud»

Un milione e mezzo più la metà del cartellino di Mbakogu. Questa la proposta del Padova per strappare Cazzola alla Juve Stabia. Per ora il patron Manniello, a Milano con il diesse Di Somma per la finestra di mercato di gennaio, ha rifiutato, ma la sensazione è che difficilmente il club gialloblù riuscirà a trattenere il centrocampista. Nei prossimi giorni i veneti potrebbero tornare all’assalto, e nonostante le rassicurazioni di Braglia – «da qui non si muove»-, la tentazione potrebbe essere forte: «Noi restiamo la squadra di un piccolo centro che fa la serie B. Dobbiamo sempre avere un occhio al bilancio – ha ribadito in serata il dirigente -, vedremo cosa accadrà nelle prossime settimane».
A Milano la società stabiese resta tra le più attive. A mettere il turbo alle trattative, probabilmente, le frasi tutto pepe di Braglia: «Beretta l’ho chiesto io, Fabinho non lo conosco, me ne hanno parlato bene ma è da quasi un mese in Brasile e bisogna vedere come torna».
Pronta, immediata, addolorata la risposta di Manniello: «Noi i vari Ardemagni, Pettinari, Scaglia, abbiamo provato a prenderli, ma mi è sembrato di essere in una scena di “Benvenuti al Sud” quando nessuno di loro si è voluto spostare dalle nostre parti».
E allora, se Beretta resta un obiettivo, in attesa che l’Ascoli lo liberi (Genoa e Milan sono d’accordo per il trasferimento a Castellammare), Fabinho è ancora in Brasile e potrebbe saltare. Oggi, invece, è il gran giorno di Diego Falcinelli. Dirigenti di Sassuolo e Juve Stabia si incontreranno (gli emiliani giocano stasera a Nocera), per definire gli ultimi dettagli. Restano in piedi anche altre trattative, di cui si riparlerà la prossima settimana. Su tutte c’è la pista che porta a Filippo Falco, fantasista di proprietà del Lecce, quest’anno a Pavia in Lega Pro. Per il «Messi del Salento», com’è soprannominato, c’è l’intesa con i pugliesi, ma non con il Pavia. Prima di tornare da Milano, infine, Di Somma ha tentato un nuovo assalto ad Acosty della Fiorentina, anche alla luce del fatto che il ragazzo non rientra nei piani del nuovo tecnico viola Delio Rossi.
Oltre all’esterno, da Firenze potrebbe arrivare anche il difensore Camporese, già cercato nelle scorse settimane. Sempre oggi dovrebbe essere sciolto ogni dubbio sulla possibilità di vedere in campo Scognamiglio domani contro l’Empoli. Ballottaggio a tre tra Maury, Cappelletti e De Bode per la sua sostituzione in difesa.

Fonte: Il Mattino

La Redazione

M.V.

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google