Razzismo, Danny Rose: “Non vedo l’ora di smettere di giocare”

"Le multe non funzionano"

29 anni e la voglia di ritirarsi il prima possibile. La motivazione è triste, tra le peggiori di tutte: razzismo. “Non ne posso più, non vedo l’ora di farla finita“. A dichiararlo è il giocatore del Tottenham e della Nazionale inglese: Danny Rose. “Mi sento così, è incredibile: non vedo l’ora di capire cosa ci sia dietro a tutto questo“. Purtroppo, il suo nome è associato a casi come questi. L’ultima volta, quando era impegnato con la sua Nazionale contro il Montenegro.

Le multe non funzionano” ha continuato a Mirror Sport, “ed è ovviamente una cosa un po’ triste. Ma che senso ha farsi dare una sanzione di una cifra di poco superiore a quanto si spenderebbe in una normale serata a Londra? Fino a quando non ci saranno provvedimenti esemplari, la situazione non cambierà“. Disillusione, rabbia, voglia di lasciare: “Vedo davanti a me al massimo altri 5 anni da calciatore“, ha concluso.

Tufano
Simon tech
Scarpe Diem

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.