RILEGGI LIVE- Primavera Tim Cup: Napoli-Juve Stabia 2-1

Premi F5 per aggiornare la diretta testuale di Napoli-Juve Stabia, primo turno eliminatorio di Primavera Tim Cup

Finisce qui la gara di Sant’Antimo, un Napoli solido ma non spumeggiante, riesce ad avere la meglio su una Juve Stabia modesta, che però ha creato non pochi grattacapi a Contini e compagni nella seconda frazione di gioco, specie con La Gatta, che nel finale ha sfiorato il più classico dei gol dell’ex. Buona la prova di carattere degli azzurrini, capaci di risollevarsi dopo la batosta di Formello, un pò meno buona la prova dal punto di vista del gioco: dopo aver chiuso la gara, infatti, la rete di Calamaio ha fatto tremare i nostri, che hanno abbassato di molto il baricentro. C’è ancora molto da lavorare dal punto di vista tecnico-tattico, buona, invece è la cultura del sacrificio di tutto l’undici di Saurini.

95′ Dopo 5′ di recupero, termina la gara di Sant’Antimo: il Napoli batte per 2-1 la Juve Stabia e si qualifica al secondo turno.

90′ Palumbo fa valere la sua freschezza e dopo una sgroppata sulla destra guadagna un prezioso angolo. Sugli sviluppi la difesa stabiese riesce ad anticipare Rubino, pronto a colpire a rete. La palla arriva però a Schiavo che riesce a servire lo stesso Rubino. L’attaccante azzurro inventa per Tutino che, a tu per tu col portiere avversario Capuano, calcia a lato.

89′ Esce Prezioso, entra Gaetano. Punizione della Juve Stabia da centrocampo: indecisione tra Contini e Guardiglio, la palla scappa al portiere azzurro che poi riesce a rimediare.

88′ La Gatta raccoglie un pallone vagante dopo un corner dei suoi e calcia molto bene verso la porta di Contini che si supera e devia in angolo (che non avrà sviluppi): La Gatta vicinissimo al gol dell’ex.

85’Lasicki rimedia un colpo al volto dopo un contrasto di gioco con Del Gaudio e rimane a terra. Come nel primo tempo, gli stabiesi non si fermano e anzi imbastiscono una pericolosa azione offensiva. Il Napoli si rifugia in angolo, ma Lasicki è ancora a terra.

82′ Secondo giallo per La Mura per un fallo su Tutino, l’ex Napoli abbandona anzitempo il campo. Punizione dello stesso Tutino, Luperto interviene di nuca e sfiora il 3-1: palla di poco a lato.

81′ Punizione di Caldore, devia Luperto, blocca Contini.

80′ Ammonito Luperto per un fallo su Del Gaudio.

79′ Esce Bifulco, entra Palumbo. Un cambio di copertura, come quello precedente di Schiavo che ha rilevato Mancini.

75′ Tutino sul pallone: l’esterno azzurro colpisce la barriera, Schiavo ci prova dalla distanza sulla ribattuta ma la conclusione è da dimenticare.

74′ La Gatta perde palla, la recupera Schiavo che serve Rubino il quale è atterrato al limite dell’area: punizione interessante per il Napoli.

73′ Esce Calamaio, autore del gol, entra un altro ex, Del Gaudio.

71′ Juve Stabia in una delle rare sortite offensive, il Napoli non trema. Un pizzico di apprensione arriva invece dai rinvii di Contini, che spesso lancia il pallone direttamente in fallo laterale volendo servire gli esterni azzurri.

66′ Ammonito Gisonni.

64′ Esce Mancini, ammonito per aver ritardato l’uscita dal campo, entra col 17 Schiavo.

62′ Prezioso sradica il pallone a La Gatta, va via in progressione serve Tutino che si allarga troppo e crossa basso tra le braccia di Capuano. Nel frattempo ammonito Romano per un fallo a centrocampo.

61′ Calcio d’angolo dalla destra di Tutino, Marciano s’improvvisa stopper e sbroglia la matassa.

60′ Secondo tempo all’insegna del 4-3-1-2 per la Juve Stabia, molto più mobile e pericolosa con Marciano alle spalle di Gisonni e Calamaio.

58′ Sugli sviluppi di un angolo per gli azzurri Guarino spazza di testa ma serve Tutino, che tenta la conclusione a giro. Capuano è bravo a dire di no, ma la sua respinta arriva sui piedi di Mancini. Il 10 azzurro tenta il tap-in ma commette fallo in attacco, nulla di fatto in termini di risultato.

57′ Secondo avvicendamento nelle file stabiesi: esce D’Ancora ed entra l’ex azzurro Gianluca La Gatta.

56′ Tutino arriva al limite dell’area ma viene raggiunto da Guarino al momento della conclusione.

55′ Ammonito Prezioso per un fallo su D’Ancora a centrocampo.

52′ ACCORCIA LE DISTANZE LA JUVE STABIA! LA MURA CROSSA DA DESTRA E TROVA LA TESTA DI CALAMAIO. LA SUA CONCLUSIONE AEREA SI SPEGNE NEL SETTE. INCOLPEVOLE NIKI CONTINI.

51′ Doppio calcio d’angolo per gli azzurri, batte Mancini ma in entrambi i casi la retroguardia delle Vespe riesce a spazzare l’area.

50′ Cambio nella Juve Stabia, esce Farriciello, entra Gisonni.

48′ Angolo degli azzurrini senza sviluppi, Marciano tenta la ripartenza ma il velocissimo Guardiglio riesce a recuperare dopo che l’attaccante avversario si allunga troppo il pallone.

47′ Cross basso di Bifulco dalla destra per Rubino, che viene anticipato al momento della battuta a rete, la palla arriva a Mancini, ma la difesa stabiese riesce a metterci una pezza.

46′ Guardiglio trova il fondo e crossa nell’area stabiese, il pallone attraversa tutto il perimetro dell’area ma si spegne a lato.

46′ Ha inizio la ripresa. Tocca al Napoli dare il via.

Gara molto equilibrata, nonostante il risultato abbastanza rotondo. Ritmi blandi e gambe pesanti la fanno da padrone: a fare la differenza, fin’ora, sono stati i due episodi dei gol cinicamente sfruttati dai ragazzi di Saurini prima con Romano (che fa tap-in dopo la corte respinta di Capuano) e poi con bomber Rubino, che ringrazia Guarino per l’assist involontario e fulmina l’estremo difensore stabiese. Finora la gara non ha regalato grandi spunti, né da una parte né dall’altra. Unica nota positiva è un possesso palla più armonico di quello dei rispettivi dirimpettai da parte di Tutino e compagni.

48′ Duplice fischio dell’arbitro, si va negli spogliatoi.

45′ Ammoniti Lasicki e Cardore per un battibecco tra i due sugli sviluppi di un calcio di punizione. La palla arriva a Guardiglio che tenta la conclusione dalla distanza ma si fa soffiare palla da Marciano in una zona nevralgica del campo. Lo stabiese tenta di involarsi verso la porta di Contini, ma il terzino azzurro è bravo a farsi perdonare con un gran recupero.

38′ Lasicki a terra per uno scontro di gioco, Marciano non getta il pallone fuori e cerca gloria personale in area azzurra. Fermato l’attaccante avversario, i difensori del Napoli protestano per il mancato gesto di fair play del “10” gialloblù che, a sua volta, recrimina con l’arbitro per la veemenza dell’intervento degli azzurri. Intanto Lasicki riceve le cure mediche del caso: non sembra nulla di grave per il difensore polacco.

37′ Juve Stabia pericolosa con Farriciello al limite dell’area ma Anastasio in tackle è bravo a chiudere ed a annullare le velleità offensive delle Vespe.

34′ Volé di Tutino che accende gli animi in tribuna. La sua conclusione è bella e di poco imprecisa rispetto alla porta di Capuano, ma il gioco è fermo per off-side del capitano azzurro.

33′ Ammonito Sacco, per un fallo su Tutino dopo una grande giocata dell’azzurro sull’out sinistro.

32′ Cure mediche per Niki Contini, infortunatosi dopo un’azione confusionaria della Juve Stabia in area azzurra. Sembra che il portierino azzurro possa riprendere a giocare senza particolari patemi.

30′ Mancini dalla distanza: Capuano raccoglie senza timori del caso la distanza un pò debole del fantasista azzurro.

Ecco l’immagine del gol di Rubino, il primo realizzato in maglia azzurra:

28′ Lancio di Anastasio dal Centrocampo, Guarino colpisce di testa ma finisce col servire Rubino che davanti a Capuano mostra una grande freddezza ed insacca il 2-0. Prima rete in azzurro per l’attaccante di Saurini. SI VA SUL 2-0! 

26′ Pallone vagante nell’out destro dell’area azzurra, raccoglie Calamaio ma la sua conclusione è abbondantemente a lato.

24′ Ammonito La Mura dopo un fallo su Tutino. L’arbitro ha concesso il vantaggio, salvo poi ammonire il difensore ex Napoli. 

23′ Brivido Contini: il portierino azzurro riceve un retropassaggio sul pressing di Farriciello e tenta il dribbling sull’avversario. Il numero riesce ma non senza brividi. Gli astanti tirano un sospiro di sollievo.

20′ RETE DEGLI AZZURRINI!!!!! NAPOLI IN VANTAGGIO!!!! Punizione dalla destra di Mancini, Lasicki stacca ma Capuano riesce a respingere. La palla arriva però a Romano fa tap-in.

15′ Cross tagliente di Anastasio ma la difesa della Juve Stabia riesce a metterci una pezza e a lanciare lungo per Calamaio, che però non riesce a raccogliere il difficile pallone che arrivava dalla sua area.

13′ Angolo per gli azzurri: nulla di fatto la difesa delle vespe respinge. 12′ Il Napoli recupera sulla trequarti con Mancini, ne nasce uno scambio sulla trequarti offensiva ma il pallone di ritorno per il “10” azzurro è tropo lungo, Capuano ringrazia. Sulla ripartenza D’Ancora tenta il lancio lungo per imbeccare i suoi compagni rimasti nel reparto avanzato, ma il suo tocco è a dir poco fuori misura.

12′ Punizione di Romano dai 25 metri: palla calciato in malo modo e conclusione da dimenticare.

6′ Vespe pericolose con un fendente di Calamaio, ma dopo il tram tram in area azzurra, la palla si spegne a fondo-campo senza che il direttore di gioco ravvisi alcuna irregolarità.

5′ Buoni spunti da parte di entrambe le compagini, prima la Juve Stabia si rende pericolosa con Calamaio che cambia gioco per Marciano che viene stoppato dalla difesa azzurra, poi, sulla ripartenza gli azzurrini si rendono pericolosi con Tutino che non controlla bene una palla invitante che arrivava dalle retrovie e si fa chiudere da La Mura. Un buon controllo del talentuoso capitano azzurro avrebbe potuto voler dire una buona occasione da gol. Presenti in tribuna l’ex azzurro Grava, il responsabile del settore giovanile Giuseppe Barresi, Caffarelli, rappresentante dello scouting locale e Saracino, direttore amministrativo della SSC Napoli.

16.30 Entrano le due squadre in campo, classica divisa sia per i nostri (totalmente azzurra) che per i ragazzi di Turi (in gialloblù). Sarà la Juve Stabia a dare il via alle danze.

16.20 Ecco le formazioni ufficiali del match. Juve Stabia imbottita di ex azzurri:

Napoli (4-2-3-1): Contini; Guardiglio, Lasicki, Luperto, Anastasio; Romano, Prezioso; Bifulco, Mancini, Tutino; Rubino. A disp: Scalese, Mangiapia, Supino, Palumbo, Girardi, Schiavo, Esposito, Gaetano, Di Fiore, De Iorio, D’Auria, Barone. All. Saurini

Juve Stabia (4-3-3): Capuano; La Mura, Guarino, Mileto, Baleotto; Sacco, Caldore, D’Ancora; Farriciello, Marciano, Calamaio. A disp: Mennella, Mauro, Mattiello, Arpino, La Gatta, Del Bono, Gisonni, Esposito, Del Gaudio. All. Turi.  

Arbitra Poggi di Salerno.

Benvenuti, gentili lettori, all’appuntamento con Napoli- Juve Stabia, gara valevole per il primo turno eliminatorio di Primavera Tim Cup. La vincente della gara di Sant’Antimo (nuova casa degli azzurrini), affronterà la vincente di Palermo-Cagliari. I ragazzi di Saurini, vice-campioni in carica, sono chiamati ad una prova di orgoglio e carattere dopo il 5-1 incassato lo scorso sabato in campionato contro la Lazio. Essendo un derby, la gara, che avrà inizio alle 16.30, non sarà delle più facili. La Juve Stabia di Turi  (clicca qui per leggere l’intervista esclusiva rilasciata ai microfoni di IamNaples.it) è infatti considerata una delle potenziali sorprese di questa nuova stagione. Sarà un derby nel derby  per molti gialloblù: Guarino, Mileto, Mattiello, Mennella, Del Gaudio, La Mura e Mauro oltre ai recenti acquisti La Gatta e Del Bono sono infatti ex azzurri. 

 

Dai nostri inviati al Centro Sportivo Sant’Antimo Ciro Troise e Gilberto D’Alessio.

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.