Roma, Alisson svela: “Sono diventato portiere perché ero sempre l’ultimo ad essere scelto…”

Parla cosi il portiere giallorosso

Intervenuto alla trasmissione brasiliana Jogada de Chef il portiere della Roma Alisson ha svelato alcuni retroscena riguardo la sua carriera. Il giocatore giallorosso, accostato in passato anche al Napoli, ha parlato così:

“Sono sempre stato il più giovane dei miei amici, nessuno mi sceglieva, ero sempre ultimo. Così finivo per andare sempre in porta. Mi piaceva anche seguire alcuni degli allenamenti di mio fratello quando ero più giovane. Mi piaceva l’allenamento, anche se era molto pesante ma era divertente”.

Sul ruolo del portiere: “Credo che ognuno abbia la sua responsabilità, ma il fatto è che il portiere è l’ultimo e sbagliare può essere fatale. Credo che la responsabilità del portiere sia uguale a quella degli altri ma il suo errore costa molto di più. Sin da quando ero piccolo, ho sempre cercato di avere una postura più fredda. Facendo una buona parata o prendendo un gol, ho sempre la stessa reazione anche per mantenere lo stesso livello di concentrazione. Perché, nella stessa partita, puoi fare un miracolo o una papera”.

Tufano
Simon tech

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.