Sconcerti a Sarri: “Se ha recuperato, Milik deve giocare dall’inizio”

Dichiarazioni rilasciate a Radio Marte

Il giornalista Mario Sconcerti ha parlato ai microfoni di Radio Marte affrontando vari temi: “Entrambe non arrivano al meglio, ma la vittoria in rimonta sull’Udinese ha senza dubbio rialzato il morale azzurro. Non credo che i partenopei avranno soggezioni, il Napoli nei primi due anni di Sarri era molto forte in casa, quest’anno invece sta avendo un rendimento superiore in trasferta.

Sul modulo? Il 4-2-3-1 dall’inizio sarebbe una mezza follia, io personalmente starei molto più sul classico, proverei a rimettere dall’inizio Milik, se ce la fa, perché sta bene, a me piace tantissimo e può essere la vera sorpresa della partita. Inoltre schierando dall’inizio il polacco puoi giocarti poi la carta Mertens, cambiare il centro del gioco in corsa e disorientare gli avversari. La Juventus ha due risultati su tre, io credo che Allegri metterà tre centrocampisti, togliendo uno tra Dybala e Mandzukic, il 4-2-3-1 sarebbe pericoloso contro una squadra che tiene bene il pallone come il Napoli. L’elemento fondamentale della gara sarà la velocità del Napoli, il Napoli ultimamente continua a tenere la palla ma a velocità diverse, se giocherà su ritmi alti avrà buone chances di ottenere un risultato positivo”.

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.