Scontri tra i tifosi di Battipagliese ed Acireale

Sospeso il match tra Battipagliese e Acireale a causa di una sassaiola scatenata al di fuori dello stadio Rocco di Campagna dai tifosi siciliani. I fatti: da Acireale giunge un pullman insieme a una decina di macchine, infiltrati tra loro anche un numeroso gruppo di pseudotifosi del Savoia. Saputo che il prezzo, come da regolamento Siae, è di 10 euro per gli ospiti, decidono di rimanere all’esterno dell’impianto di Campagna e cominciano a incitare i propri calciatori quando si dà il via al match. Una decina di loro, invece, si aggrappa alle recinzioni del settore dove sono posizionati circa trecento tifosi della Battipagliese e cominciano a sputare e insultare le donne presenti dall’alto. Intorno alla mezz’ora del primo tempo, dall’esterno dell’impianto vola una pietra che colpisce il segnalinee presente sotto le tribune che immediatamente avverte l’arbitro il quale ferma il gioco.
Qui inizia il putiferio con i tifosi dell’Acireale che raccolgono dalle proprie autovetture mazze di legno, bastoni o armi contundenti di ogni tipo, a testimonianza della premeditazione di quanto detto, e inizia un fitto lancio di oggetti verso i tifosi della Battipagliese che, vistosi attaccati, escono dall’impianto. Inizia uno scontro faccia e faccia terribile. Le forze dell’ordine non riescono a contenere la furia dei teppisti siciliani che iniziano a distruggere una decina di auto presenti sul ciglio della strada, comprese quelle dei giornalisti arrivati a Campagna per seguire la partita. Due tifosi della Battipagliese feriti, uno alla testa e l’altro alla gamba, si fanno medicare. Lo scontro fisico prosegue fino all’arrivo di due camionette della polizia che dividono i contendenti e riconducono nel pullman i tifosi siciliani.

 

La Redazione

A.S.

Fonte: Il Mattino

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google