Scopriamo il tallone d’Achille del Cesena!

Un Cesena a caccia di punti, un Napoli che vuole ritornare sulla retta via dopo la sbandata di Verona: ecco l’antipasto di un match che promette bene, Napoli-Cesena.

Gli azzurri dopo la partita contro il Chievo hanno voglia di riscatto, anche per mantenere il ritmo di punti conquistati che sta avendo l’Inter “resuscitata” da Leonardo, che in coppia con la Lazio insidia il secondo posto distante ormai solo due punti. Mister Mazzarri ha condotto regolarmente l’allenamento di rifinitura. Per il tecnico di Livorno “Il Cesena non è squadra da sottovalutare”, ma lo stesso vale anche per la forma dei giocatori, in quanto come riporta lo stesso Mazzarri, doveva essere fatto un po’ di turn-over già nel turno infrasettimanale, ma è stata scelta la formazione migliore forse anche per tentare di avvicinarsi al Milan che aveva pareggiato con la Lazio. In un allenamento, oltre quello defaticante di giovedì e quello di rifinitura di oggi, è stato necessario dedurre la formazione iniziale migliore, alla luce del fatto che in 10 giorni sono state disputate ben quattro partite tra Serie A e Coppa Italia (che ha contribuito enormemente con i suoi 120 minuti giocati). Yebda ha recuperato e lavorato regolarmente, e dovrebbe partire titolare causa la squalifica di Pazienza. In attacco torna Lavezzi disponibile dopo l’assenza di mercoledì. Una settimana di allenamento con la squadra è stata effettuata anche dai neo partenopei Ruiz e Mascara, che quindi potrebbero anche effettuare, dall’inizio o per pochi minuti, il loro debutto in maglia azzurra.

Per la 24esima giornata di campionato il Cesena è pronto a scendere in campo, affamato di vittorie: la squadra che all’inizio dell’anno aveva sorpreso tutti ha avuto la prevedibile flessione ed ora si ritrova terzultima a due punti dal Catania quarto. Mister Ficcadenti può permettersi di schierare la formazione titolare, con Caserta, Giaccherini e Jimenez dietro la punta Bogdani, senza contare che la società si è assicurata i favori di un talento italiano, Alessandro Rosina, il cui cartellino è dello Zenith di Spalletti. Il numero 84 potrebbe entrare a partita in corso e aumentare l’estro e la velocità in una trequarti che di base ne ha già abbastanza (vedere il gol di Jimenez mercoledì per credere). Il loro obiettivo è chiaro: al San Paolo per fare punti.

Le due squadre hanno motivazioni decisamente valide. Il Cesena forse ha un affaticamento minore, dedicandosi solo al campionato, ma la tensione dovrebbe essere maggiore sulle spalle dei bianconeri, che nel caso in cui la classifica arrivasse così alla fine dell’ultima giornata, verrebbero nuovamente ricacciati in Serie B. Il tallone d’Achille di questa squadra è rilevabile nel fattore campo: la carica che il Napoli trae dalle “mura nemiche” è cosa risaputa, i tifosi hanno sempre dato una spinta importante alla squadra di Mazzarri in casa e non, e i giocatori hanno sempre ricambiato con prestazioni decise, come quella della settimana scorsa contro la Sampdoria, terminata 4-0. Inoltre la panchina del Napoli acquisisce sempre più uno spessore, e i possibili inserimenti di talenti come Ruiz, Mascara o Zuniga, titolari nella stragrande maggioranza delle altre squadre, può dare energie nuove a metà gara, e questo è un fattore decisamente importante. Se poi il Lavezzi all’indomani della sconfitta del Bentegodi offre cornetti a tutta la squadra, allora si che si può fare bene!

Dirigerà l’incontro il signor Celi di Campobasso.

NAPOLI (3-4-2-1):

De Sanctis; Santacroce, Cannavaro, Aronica; Maggio, Gargano, Yebda, Zuniga; Hamsik, Lavezzi; Cavani.
Panchina: Iezzo, Campagnaro, Ruiz, Dossena, Sosa, Lucarelli, Mascara.

All. Mazzarri

CESENA (4-3-2-1):

Antonioli; Dallafiore, Von Bergen, Felipe, Santon; Parolo, Colucci, Caserta, Giaccherini, Jimenez; Bogdani.
Panchina: Calderoni, Pellegrino, Cecarelli, Appiah, Rosina, Budan, Malonga.

All. Ficcadenti

 

Emanuele Romolo Criscuolo

 

STufano
Sartoria Italiana
Vesux
gestione sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.