Scopriamo il tallone d’Achille del Villareal!

A una settimana di distanza dalla partita di Andata il Napoli si ritroverà domani sera a El Madrigal per disputare l’ultimo atto dei suoi Sedicesimi di Finale di Europa League: il Villareal si prepara per la battaglia, invitando i propri tifosi ad andare allo stadio con un video pubblicato sul sito ufficiale della società. Si prospetta una gara, quindi, a viso aperto, tra due squadre che vogliono eccellere in questa competizione. La vincitrice sfiderà poi l’ormai già qualificato Bayer Leverkusen, che si è imposto in Ucraina per 4-0. E’ facile prevedere un ritorno abbastanza “formale”.

Juan Manuel Garrido, allenatore dei “canarini” ha diramato la lista dei convocati per il match. Non saranno della partita Senna e Angel, oltre allo squalificato Marchena. Il colosso di metà campo riveste un ruolo importante negli schemi di Garrido, che però è riuscito a recuperare Cazorla, dato in forse fino a questo pomeriggio. Inoltre è tornato disponibile anche il portiere Juan Carlos, che ha perso il match al San Paolo per un infortunio. Il tecnico in conferenza stampa afferma di voler vincere per continuare il percorso in Europa League. Confidando anche nel “fattore campo”, il mister della compagine gialla, che viste le varie assenze ha dovuto attingere anche dal Villareal B, sa bene che sarà molto importante mantenere il proprio stile di gioco, contando sulle proprie armi, senza mai però sottovalutare il Napoli. “ Domani dobbiamo affrontare la seconda squadra del campionato italiano.” Dice, “e se avessimo fatto risultato a Napoli sarebbe stato meglio, ma siamo comunque soddisfatti del gioco che abbiamo fatto in Italia.”. L’allenatore poi riferendosi ai giocatori azzurri “Abbiamo grande rispetto per loro, stanno facendo una stagione straordinaria. Hanno giocatori importanti e funzionano molto bene in difesa. Questo spronerà la mia squadra a dare il massimo”.

Walter Mazzarri ha convocato 20 giocatori per la trasferta nella provincia di Castellòn. Tra questi non rientra Cristiano Lucarelli, il quale ha accusato un affaticamento muscolare. Tra le varie ipotesi di formazione del contingente azzurro c’è anche quella che vede Victor Ruiz esordire proprio in Spagna, quella terra che lo ha visto crescere e lo ha salutato neanche un mese fa. Vari poi sono i ballottaggi possibili, da quello tra Cribari e Cannavaro per il posto da centrale della difesa, a quello tra Dossena e Zuniga sulla corsia sinistra. Il colombiano è in vantaggio sull’ex Liverpool, anche in merito alla brillante prestazione di domenica sera contro il Catania, durante la quale ha realizzato il primo gol in Serie A, che tra l’altro ha deciso la partita in favore dei campani. Inoltre, ci sono dei dubbi anche nel reparto offensivo, dove secondo alcune notizie potrebbe essere concesso un turno di riposo a Edinson Cavani, con Lavezzi che andrebbe a occupare il suo posto come prima punta supportato da Mascara e Hamsik. Certo sarebbe una carta rischiosa da giocare, questa, che però potrebbe essere spiegata in chiave futura: dovendo il Napoli affrontare il Milan e avendo l’opportunità, vincendo, di agguantarlo al primo posto, Mazzarri potrebbe scegliere di preservare il numero 7 per avere un Cavani riposato e devastante lunedì sera a San Siro, anche se questo potrebbe voler dire compromettere il cammino in Europa.

Tirando le somme credo che tutti possano condividere le parole di mister Garrido, “E’ un’emozione molto grande per coloro che amano il calcio.”, e quindi si invitano non solo i tifosi delle due squadre a seguire la partita. Il tallone d’Achille del Villareal potrebbe essere la pressione: il “sottomarino giallo” deve puntare a non subire reti, in quanto per la regola dei gol fuori casa, per ogni marcatura della squadra ospite i padroni di casa dovranno siglarne due. Non proprio una passeggiata. Va osservato, però, che gli spagnoli hanno molta più esperienza nelle competizioni europee, sottolineata anche dal modo in cui hanno condotto la partita a Napoli, ottenendo il pareggio a reti bianche. Dunque attenzione a Rossi & co., e prepariamoci ad assistere ad una gara veloce, poiché se il Villareal condurrà come quasi certo la partita, creerà spazi vuoti nei quali gli attaccanti azzurri sanno e possono fare del male. La sfida è aperta, Villareal e Napoli per gli ottavi di Finale, Mazzarri contro il clima spagnolo: riuscirà il mister a restare in camicia anche a El Madrigal?

Dirigerà l’incontro il signor Cüneyt Çakýr, di origine turca.

VILLARREAL(4-4-2):

 D.Lopez; Capdevilla, Gonzalo, Musacchio, Mario; Cazorla, Cani, Borja Valero, Bruno; Nilmar, Rossi.

A disposizione: Oliva, Cicinho, Kiko, Català, Wakaso, Gullòn, Ruben.

All. Garrido
NAPOLI (3-4-2-1):

De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Ruiz; Maggio, Pazienza, Gargano, Zuniga; Hamsik, Lavezzi; Cavani.

A disposizione: Iezzo, Santacroce, Cribari, Yebda, Dossena, Mascara, Sosa.

All. Mazzarri

 

Emanuele Romolo Criscuolo

 

Wincatchers
Tufano
Vesux


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google