Scugnizzeria in the world – Dezi trascina il Perugia ad un’altra vittoria

Scugnizzeria in the world – Dezi trascina il Perugia ad un’altra vittoria

E’ un weekend con sprazzi di calcio ma manca la serie A, quindi, il focus è tutto improntato sugli “scugnizzi” in giro per l’italia, nelle realtà di B e Lega Pro. Dezi è sempre di più un punto fermo del Perugia di Bucchi, importante il suo contributo per la vittoria contro l’Avellino. Ecco il report del weekend:

ANCONA-ALBINOLEFFE 1-0 (ANASTASIO)

Nemmeno in panchina Armando Anastasio nella sconfitta della sua AlbinoLeffe ad Ancona. Il ragazzo, in prestito dal Napoli, non era tra i convocati di mister Alvini a causa dell’infortunio rimediato nell’ultimo match. Per la cronaca l’AlbinoLeffe ha perso a causa del gol di Frediani nel primi minuti di gioco.

VITERBESE-PONTEDERA 3-0 (CELIENTO)

La Viterbese stende il Pontedera 3-0 nell’ottava giornata del girone A di Lega Pro. I gialloblu tengono in mano il pallino per larghi tratti della gara, soffrendo solo nelle fasi iniziali dei due tempi. A sbloccare la sfida è Marano al 2′, ci pensa poi Neglia a chiuderla nel finale con la doppietta messa a segno tra l’86’ e l’89’. Il terzino di proprit del Napoli Celiento regge bene il confronto con gli ospiti, facendosi trovare impreparato solo in un’occasione: al 35 Bonaventura lo salta ed è costretto a stenderlo, guadagnando un cartellino giallo. Il classe ’94 si rende protagonista poi in negativo di un clamoroso contropiede non sfruttato: in una ripartenza 3 contro 1 il terzino preferisce infatti concludere in solitaria dal limite dell’area piuttosto che servire uno dei due compagni. Il tecnico Cornacchini gli avrà detto qualcosa negli spogliatoi…

PRATO-COMO 0-1 (ROMANO)

Il Como strappa i tre punti al “Lungobisenzio” di Prato, inguaiando non poco i laneri. IN casa gigliata disputa 90′ il centrocampista di proprietà del Napoli Romano. Lo “scugnizzo” tenta di incidere ma le sue iniziative non sortiscono l’esito sperato. Cerca più volte la conclusione dal limite dell’area, con poca fortuna. Al fischio finale di Robilotta soccombe così come tutta la squadra alla rete di De Leidi, che condanno il Prato all’ultimo posto del girone A con appena due punti.

PERUGIA-AVELLINO 3-0 (DEZI)

l Perugia stende 3-0 i lupi dell’Avellino, abbastanza “spelacchiati” e si proietta in zona playoff a quota 12 punti. Al “Curi” finisce 3-0, rete di Monaco e Di Carmine(doppietta per lui). Tra le fila dei Grifoni c’è Jacop Dezi, nel ruolo di interno sinistro nel 4-3-3 disegnato da Bucchi. Lo “scugnizzo” è vivace, pronto ad interdire e ribaltare subito l’azione in contropiede. Si rende pericoloso in alcune occasione, ma non riesce mai a trovare di giustezza lo specchio della porta. Più prezioso il suo contributo in quanto ad assist. Il tecnico perugino lo sostituisce all’87’ con Ricci. I biancoverdi tornano a casa con la quarta sconfitta collezionata in otto uscite e la terzultima posizione in classifica. Situazione sempre più difficile.

SPEZIA-CARPI 0-1 (BIFULCO)

Il Carpi espugna lo stadio “Picco” di La Spezia con uno squillo di Lasagna, raggiungendo il quarto posto solitario della cadetteria. Tra i romagnoli fa la sua comparsa anche il napoletano Bifulco, in campo dal 71′ al posto di Catellani, abile a far rifiatare i suoi. L’esterno di proprietà del Napoli riesce infatti a far ammonire ben due avversari, Datkovic e Vignali, in pochi minuti. Il tecnico Castori non può che essere soddisfatto per il contributo dato alla squadra.

PRO VERCELLI-TERNANA 1-0 (LUPERTO)

La Pro Vercelli conquista la seconda vittoria stagionale, imponendosi per 1-0 al “Silvio Piola” sulla Ternana. Nell’undici di Longo non manca Sebastiano Luperto, difensore di proprietà del Napoli. L’ex Lecce viene insolitamente schierato in un sistema a tre, cambiamento tattico che non condiziona in negativo il suo rendimento, almeno nell’occasione odierna. Il classe ’96, in campo per 90′,  appare pronto a tamponare alcune situazioni di pericolo e non disegna nemmeno in fase di appoggio, soprattutto nella zona di competenza dell’esterno. La gara viene decisa dal tap-in vincente di Legati, a seguito di un azione nata da calcio d’angolo. In uno degli episodi-chiave della partita, è protagonista anche Sebastiano Luperto, quando sbilancia leggermente La Gumina che provava a liberarsi per battere Provedel prima di scontrarsi con il portiere della Pro Vercelli e cadere a terra, rimediando un’ammonizione per simulazione.

CATANIA-MESSINA 3-1 (GAETANO)

Il Catania si aggiudica il derby di Sicilia, al “Massimino” è 3-1 sul Messina. Mattatore di giornata Di Grazia, autore di una storica tripletta. Per i giallorossi affievolisce il parziale Pozzebon. Lo “scugnizzo” Gaetano entra al 76′ per Musacci, ma non riesce a dare la scossa per una rimonta alquanto disperata.

PISTOIESE-PIACENZA 1-2 (SUPINO)

Il Piacenza espugna lo stadio “Melani” di Pistoia, Matteassi e Razzitti rispondono alla rete iniziale dei padroni di casa a firma di Rovini. Lo “scugnizzo” Supino non risulta nemmeno questa volta presente nella lista dei disponibili stilata da mister Franzini.

PRO PIACENZA-CARRARESE 0-1 (CONTINI E TUTINO)

Termina 0-1 per la Carrarese il match contro il Pro Piacenza, valido per l’ottava giornata del Girone A di Lega Pro. Dopo un primo tempo di noia assoluta in cui il palo di Marsili alla mezz’ora si rivela unica emozione, ad inizio ripresa i toscani passano con Dell’Amico che incorna un calcio d’angolo da sinistra di Floriano. La reazione del Pro è immediata: Bazzoffia centra un palo ma i rossoneri non vanno oltre alla chance costruita dall’ex Parma. Sesta sconfitta in otto gare per i piacentini, quintultimi a 6 punti assieme a Pontedera e Racing Roma, la Carrarese sale a 7 punti. Nella Carrarese non si vedono nè Contini, infortunato, nè Tutino, rimasto in panchina per tutti i novanta minuti.

PAGANESE-MELFI 3-0 (NICOLAO)

Termina 3 a 0 per i padroni di casa il match tra Paganese e Melfi, valido per l’ottava giornata di campionato. Resta fanalino di coda la squadra ospite con il difensore di proprietà Napoli Giuseppe Nicolao subentrato solo al 37 minuto del secondo tempo.

A segno per la squadra campana Reginaldo, Alcibiade e Deli.


Ha conseguito con lode la Laurea Magistrale in “Televisione, Cinema e New Media” presso l’Università IULM di Milano, dopo il percorso triennale di studi concluso con la lode a Napoli al Corso di Laurea “Culture Digitali e delle Comunicazioni” all’Università Federico II. Editorialista de “Il Corriere del Pallone”, è giornalista pubblicista da Gennaio 2010. Lavora nell’Ufficio Comunicazione di Reach Italia Onlus.

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google