Se Higuain è un campione deve rispettare Napoli ed il Napoli

«Indiscrezioni destituite di ogni fondamento» così il Napoli ha stroncato le voci di una trattativa, addirittura di un imminente accordo, con il Barcellona.De Laurentiis si tiene stretto il bomber acquistato undici mesi fa al prezzo di 40 milioni, la spesa più ingente fatta dal club in 88 anni di storia calcistica,e fa bene.È vero,il Napoli ha ceduto altri due campioni,Lavezzi nel 2012 e Cavani nel 2013,ma erano situazioni differenti.Anzitutto, entrambi avevano preteso clausole rescissorie nei contratti per poter andar via in caso di offerta adeguata alla cifra stabilita dal Napoli ,senza trattative.E poi Lavezzi aveva indossato la maglia azzurra per cinque stagioni e Cavani per tre. Higuain ha giocato un anno:molto ancora ha da fare e da vincere qui.Il Barça esercita un richiamo fortissimo, a maggior ragione per un argentino, perché il leader è Messi e al Pipita-lo ha confermato ai giornali spagnoli – piacerebbe giocare con Lionel. Pare che Luis Enrique, il nuovo allenatore dei blaugrana,voglia il bomber argentino per rilanciare la sfida al Real campione d’Europa e all’Atletico campione di Spagna. Potrebbero essere esercitate pressioni su Higuain e sul papà-procuratore, tuttavia il Napoli ha il dovere di resistere perché questo è il campione su cui si basa un prestigioso progetto tecnico ed ecco perché un anno fa De Laurentiis,per altro forte dei milioni incassati per la cessione di Cavani,accettò subito la maxi-richiesta del Real. Un progetto tecnico,che mira a tenere il Napoli ai vertici e a spingerlo fino allo scudetto,non può essere condizionato dagli umori di un grande calciatore o dai milioni di un grandissimo club: la squadra si indebolirebbe sensibilmente se partisse Higuain.Questo Napoli ha forza economica e tecnica propria, è diverso da quello miseramente fallito dieci anni fa perché non ha la necessità di vendere calciatori. Può e deve comprarli, anzi. Higuain, che ha giocato sette anni a Madrid, dovrebbe sapere o ricordare che un campione non è tale quando cambia casacca ogni anno pensando solo ad arricchirsi. Il Napoli gli ha dato una straordinaria ribalta:continui a rispettarla e ad onorarla.

Fonte: Il Mattino

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.