Rileggi il LIVE- Mazzarri: “Ballottaggio a sinistra, Dzemaili titolare. Hamsik fuoriclasse vero”

Segui con IamNaples.it la diretta testuale della Conferenza di Mazzarri

13.49- Termina qui la conferenza stampa del mister. 

13.48- Abbondanza in mezzo al campo:Scelgo in base alle partite chi schierare in mezzo al campo, vedete cosa ho scelto e cambiato tra la gara di Palermo e con la Fiorentina. In base a tutte le mie considerazioni, credo che domani sia giusto partire con Dzemaili perchè più idoneo al tipo di partita.”

13.46- Dossena- Zuniga, ballottaggio vero:Sull’esterno sinistro ho due giocatori, Zuniga e Dossena, che stanno entrambi molto bene. Il colombiano sembra abbia giovato del volo transoceanico, credo abbiate visto tutti che prestazioni ha fornito con la maglia della Colombia. Anche quando è tornato qui ha impressionato tutti per forma fisica e voglia. Andrea è un professionista serissimo, gliene devo dare atto e sta anche lui molto, molto bene. Deciderò all’ultimo.”

13.44- Insidie gufi:Ho sentito Bigon, le voci destabilizzanti potrebbero essere fonte di fastidio.”

13.42- Insidie ducali: “Dobbiamo rispettare i nostri avversari ma non posso non ammettere che siamo entrati in un tipo di mentalità che ci permette, in primis, di pensare a noi: dobbiamo capire che se giochiamo da Napoli possiamo vincere con chiunque. Mi concentro sui miei calciatori, l’unica preoccupazione è quella di non aver avuto a disposizione tutta la rosa in questi ultimi giorni di allenamento. La forza del Parma? Ho visto come ha giocato col Chievo, è una squadra molto tecnica.”

13.39- Hamsik multato in nazionale: “Marek ha avuto una notte brava con la Slovacchia? Magari hanno dei regolamenti interni molto rigidi e quindi è stato punito, ma conoscendo l’elemento credo che abbia rispettato i ranghi di un professionista serio qual’è. Magari prendere un pò d’aria ed ascoltare un pò di musica non gli ha fatto che bene. Con lui non ho ancora parlato ma metto tutt’e due le mani sul fuoco per quanto concerne la sua serietà: è un fuoriclasse, sia dentro che fuori dal campo, un professionista ineccepibile.  Noi non c’entriamo in queste cose che non riguardano il Napoli, qui è arrivato brillante e sta bene. Come tecnico del Napoli mi sento di dire così e io lo tratto come un figlio, lo conosco bene. Mi dispiace aver perso Britos, il giocatore più in forma del reparto difensivo. Dopo averlo riportato alla forma migliore l’abbiamo perso e voi sapete quanto è importante la solidità di squadra.”

13.37- Consigli di vita: “Nella vita bisogna fare i fatti, nel mio piccolo, a mio figlio dico di essere e non apparire. Da allenatore che rema in questa direzione ho sempre cercato di tirare fuori da tutti i miei calciatori il meglio e mi auguro che possano fare ancor di più parlando poco e scegliendo i fatti. Le chiacchiere le porta via il vento, domani c’è il Parma che non è un avversario facile e bisogna essere uniti ed agguerriti per vincere. Stop chiacchiere.”

13.31- Tabù Scudetto: “Non capisco perché si faccia tanto rumore sul Napoli e non, ad esempio, sulla Lazio. I biancocelesti hanno i nostri stessi nazionali a livello di numero e non vedo tutta questa differenza tra noi e loro. Sento parlare di tutti che il Napoli può centrare lo scudetto e, Buffon, ieri ha spiegato il perchè e questa cosa mi ha fatto piacere. La Roma? Che rosa aveva l’anno scorso, ricordate? Totti e De Rossi sono campioni, poi ne sono arrivati altri come Balzaretti. Inter e Milan? Hanno venduto qualcuno, come d’altronde è successo a noi. Se abbiamo la mentalità per il tricolore? Preferisco parlare delle gare volta per volta. L’anno scorso la Juve, nonostante l’acquisto di 4-5 top player come Pirlo, Lichtstainer, Vidal e Vucinic, è partita in sordina ed ha avuto la possibilità di pianificare quella che poi si è rivelato una marcia trionfale. Se domani si perde cambia tutto, se si vince allora siamo favoriti per il Tricolore, non sarebbe meglio parlare volta per volta?”

13.29- Poco tempo, poche sorprese tattiche: “Sono un pò preoccupato per il poco tempo che abbiamo avuto per preparare questa gara. Avessi potuto lavorare con più calma, avrei cercato di fare qualche sorpresina tattica agli avversari. Ormai contro di noi si schierano tutti a specchio, ci vuole qualche idea per sorprendere ancora, ma abbiamo bisogno di tempo.”

13.28- Pandev ed Insigne insieme, sogno Possibile? “La piazza, tra tifosi ed addetti ai lavori, non ci mette nulla ad enfatizzare un giocatore che fa bene o a ridimensionare uno che ha un momento no. L’esperienza Pandev insegna. Personalmente, il mio ruolo è quello di mantenere un certo equilibrio. Tutte le mie scelte sono fatte per il bene della mia squadra e se un giorno dovessi pensare che Lorenzo e Pandev possano fare insieme il bene della squadra, li schiererò insieme.”

13.26- 300 in A senza esoneri: “Dopo dodici anni senza esoneri l’opinione pubblica ha cominciato a notare questo particolare, di cui onestamente sono molto fiero. Ho fatto la gavetta ed oggi sono in una piazza come Napoli. Qui si vive in funzione del calcio dal Lunedì alla Domenica, cosa che non succede ovunque”. 

13.22- Problemi nazionali:Dover affrontare delle gare dopo impegni con le varie Nazionali per la maggior parte dei nostri, non è facile. Loro, invece, hanno tutto il tempo di pianificare la gara con la giusta calma ed il giusto tempo. Le squadre che arrivano al San Paolo sono cariche e puntano a due risultati su tre, quindi hanno anche meno pressione. La Fiorentina, ad esempio, ci ha messo in difficoltà e ho già parlato con i miei giocatori di questo fattore: guai a fare passi falsi.

13.20- Buona la terza?Il Parma, per tradizione, ci ha sempre dato qualche problemino, basti pensare alla gara del San Paolo dello scorso anno: abbiamo perso in casa una partita particolare, fu un match stregato e loro furono bravi a capitalizzare le rare sortite offensive. I ducali sono ben attrezzati, hanno buoni giocatori e non si sa ancora che peso possa avere il Parma in questo campionato. Ho ben presente che i miei giocatori sono stanchi a causa degli impegni delle rispettive nazionali. Non vorrei rischiare di partire domani vedendo l’avvio del match con la Fiorentina”.

13.18- Formazione anti-Parma: “Oggi c’è l’ultimo allenamento per valutare alcune situazioni. Abbiamo avuto quindici giorni per lavorare e cercare di portare tutti alla migliore forma. Solo ieri ho avuto il gruppo al completo, per cui sarà oggi il giorno decisivo per stilare l’undici di domani. Pandev o Insigne? Al macedone hanno fatto bene i 180′ con la sua nazionale, sapete bene quali sono le gerarchie che vengono dettate dal campo. Io farò le scelte più giuste per la squadra. Pandev è abituato alla pressione di certe piazze e oggi ha la priorità su Insigne. Il livello dei due giocatori è ancora diverso.

13.17- Ha inizio la conferenza Stampa 

Un cordiale benvenuto dalla Redazione di IamNaples.it che quest’oggi vi propone la diretta testuale della Conferenza Stampa di mister Walter Mazzarri alla vigilia di Napoli- Parma, terza di campionato dopo un filotto di due vittorie in altrettante gare per i partenopei.

Dal nostro inviato a Castelvolturno Stefano D’Angelo

Sartoria Italiana
Vesux
gestione sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.