Sonetti: “Tra De Laurentiis e Mazzarri c’è rispetto reciproco, la base di tutti i successi”

 

Interviene ai microfoni di Radio Marte l’ex allenatore tra le altre di Palermo, Ascoli e Cagliari Nedo Sonetti Ecco quanto sottolineato da Iamnaples.it:

“Dalla sfida tra Napoli e Palermo mi aspetto una partita particolare, per entrambe. A Palermo è subentrato Mutti che sono sicuro riuscirà a dare all’ambiente una serenità fin qui non avuta. Anche per il Napoli sarà importante la sfida. Battere il Palermo significherebbe tornare a lottare per gli obiettivi che contano. La mia esperienza a Palermo? La situazione non era bella. Facemmo una rimonta incredibile, arrivando a giocarci nella penultima partita col Lecce la promozione in Serie A. Perdemmo e Zamparini non mi rinnovò il contratto. Posso dire però di non essere stato esonerato da lui. Diciamo che Zamparini è un po’ presuntuoso. Nel 2011 ha cambiato 5 allenatori, cosa assurda. Solo perché una caccia i soldi non può comportarsi così. Napoli a due facce? I risultati in Champions dimostrano che la rosa è importante. Purtroppo per ottenere certi risultati devi per forza sprecare energie mentali, da sottrarre al campionato. Essendo la prima volta che il Napoli fa certe competizioni è normale avere qualche stop di troppo in campionato. Rapporto tra Mazzarri e De Laurentiis? L’intelligenza certe volte è proprio questa. Nonostante i due abbiamo caratteri diversi, rispettano il lavoro reciprocamente. Vargas? Da ciò che si dice sembrerebbe un elemento interessante. Questo dimostra il discorso che si faceva prima: De Laurentiis dimostra intelligenza e lungimiranza”

La Redazione

D.G.

 

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google