Spal, il presidente Mattioli: “Fiducia in Semplici, mai contattato Mandorlini”

Spal, il presidente Mattioli: “Fiducia in Semplici, mai contattato Mandorlini”

Giornate davvero calde in casa Spal. Dopo la pesante sconfitta contro il Milan che ha acuito la crisi biancoazzurra si sono rincorse tantissime voci su un possibile esonero di Leonardo Semplici. Di conseguenza sono stati accostati alla società di via Copparo diversi allenatori come Reja, Guidolin, De Biasi e per ultimo Mandorlini.

A fare ulteriore chiarezza, dopo le parole già dette dopo la partita di domenica, è il presidente Walter Mattioli: “Vediamo che vengono scritte tante sciocchezze sui giornali, il mister sta ancora allenando la squadra e ha la fiducia della società e continuerà ad averla fino a quando lo si riterrà opportuno”.

Dopo le ultime prestazioni la Spal si è inevitabilmente guardata intorno: “E’ logico – continua Mattioli – che dopo partite come Cagliari ci preoccupiamo. Io ammiro Semplici e quando dico qualcosa è sempre per cercare di stimolarlo. Voglio salvare la Spal a tutti i costi ed è logico che la società si guardi intorno quando vede certe partite, vedo squadre come Crotone e Benevento che hanno la bava alla bocca”.

Il presidente smentisce anche i recenti rumors su legati ad Andrea Mandorlini: “Non è mai stato a Ferrara. Ribadisco che ho grandissima stima di Semplici, in campo voglio vedere un altro atteggiamento da parte della squadra ma non vorrei che si facesse passare quelli che sono stati rimedi a brutte figure come contro Torino ed Hellas Verona come grandi partite”.

Con la consueta pacatezza anche patron Simone Colombarini si esprime sulla questione: “Ci siamo confrontati anche con i giocatori esprimendo il desiderio di non vedere più certe prestazioni. Per ora andiamo avanti così alla luce delle potenzialità inespresse che abbiamo, ovviamente non c’è la certezza che rimarremo così fino alla fine del campionato. In ogni caso se Semplici è ancora qui è perché c’è fiducia in lui”.

Sempre in serata sono stati consegnati gli assegni alle associazioni benefiche, ricavati dalla vendita delle magliette e delle piastrelle celebrative legate ai festeggiamenti dei 110 anni della Spal. Per quanto riguarda le opere in ceramica sono stati raccolti 6220 euro equamente suddivisi tra l’associazione ‘Vola nel cuore’ e la ‘Città del ragazzo’. Le preziose casacche celebrative battute negli scorsi giorni all’asta invece hanno fruttato 7575,35 euro che, grazie anche a un aiuto della stessa Spal, hanno permesso a ben cinque associazioni (‘Dalla terra alla luna’, Ado, Andos, Associazione Giulia e Nati Prima) di ricevere 1500 euro ciascuna.

Fonte: Estense.com


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google