Sportmediaset: Il Napoli sfiora l’impresa a Manchester

Esordio positivo per il Napoli nella prima giornata di Champions League. Gli azzurri di Mazzarri infatti sono riusciti a conquistare un pareggio per 1-1 in casa del City di Mancini con rammarico per le occasioni sciupate, tra cui una traversa di Lavezzi. Napoli in vantaggio in contropiede al 68′ con Cavani lanciato davanti al portiere da Maggio. Il serbo Kolarov però ristabilisce la parità sei minuti più tardi con una punizione pennellata.

 

LA PARTITA
Ci sono partite destinate a rimanere nella storia e quella giocata dal Napoli a Manchester, contro una delle quattro squadre più forti del mondo in questo momento, è una di quelle. Il 14 settembre 2011 sarà una giornata che i tifosi azzurri, i 3mila presenti all’Etihad Stadium e i milioni seduti sul divano in tutto il mondo, difficilmente dimenticheranno. Il Napoli è tornato dopo 21 anni nell’Europa che conta e l’ha fatto mandando un avviso a tutti: i ragazzi di Mazzarri ci sono, sono maturi e pronti a giocarsela con chiunque a viso aperto, al San Paolo come a Manchester. La partita però rimarrà nel cuore di tutti non solo per il risultato ma anche – se non soprattutto – per il modo in cui gli azzurri sono riusciti a portare a casa un grande risultato, con qualche rimpianto qua e là per qualche occasione sfortunata.

La ricetta per fermare il City di Aguero e Dzeko – tra gli altri -, Mazzarri l’aveva svelata tra le righe già alla vigilia: attenzione e pressing, senza timore reverenziale. Così è stato con una squadra scesa in campo compatta e con le idee ben precise, rimanendo unita anche dopo i primi squilli di Nasri e Dzeko nei primi minuti. Ogni pallone vagante è diventato una lotta col Manchester tanto bravo a seminare quanto distratto al momento di raccogliere i frutti. In tutto questo il Napoli non sbanda, guarda Dzeko accarezzare il palo dopo una combinazione in velocità con Aguero senza battere ciglio in attesa del momento buono per colpire. Momento che arriva al 18′ quando Lavezzi si beve Kompany ed esplode un destro che si stampa con tutta la perfezione del caso sulla traversa di Hart. Primo rammarico. La risposta del City non si fa attendere, cosa piuttosto normale e prevedibile quando si gioca in Inghilterra, con Yaya Tourè che pareggia il numero dei legni colpendo la trasversale su invito del solito Aguero.

Nella ripresa però il ritmo aumenta e l’auspicio di Mazzarri si palesa in tutta la sua bellezza sul rettangolo di gioco. Nessun timore reverenziale, anzi, il Napoli riesce a rispondere colpo su colpo a un Manchester City più impacciato, meno preciso e soprattutto meno pericoloso rispetto all’inizio. Nulla cambia nemmeno quando Lavezzi alza bandiera bianca per un problema fisico: entrano i muscoli di Dzemaili a dar battaglia e i frutti non tardano ad arrivare, soprattutto in contropiede. Proprio lo svizzero al 66′ lancia Hamsik solo davanti ad Hart. A portiere superato è Zabaleta a strozzare l’urlo in gola allo slovacco e ai suoi 3mila adepti sugli spalti: secondo rammarico. La gioia però arriva due minuti più tardi in un’azione identica ma a interpreti cambiati: Maggio lancia il contropiede servendo Cavani che esplode un destro vincente mandando la curva sud – per dirla alla italiana – in delirio. L’impresa però rimane solo un’illusione. Sei minuti più tardi infatti Aguero colpisce la traversa e poco dopo l’ex laziale Kolarov – manco a dirlo su punizione – disegna una traiettoria perfetta su cui De Sanctis non arriva. Ma per la serie non c’è due senza tre, in pieno recupero ecco il terzo rammarico partenopeo: Kompany nel tentativo di retropassaggio verso il proprio portiere prova a servire una frittata a Pandev che però non è rapido ad affondare il colpo a causa della provvidenziale uscita di Hart. Poco male, un pareggio all’Etihad Stadium di questi tempi è pur sempre manna dal cielo.

 

Fonte: Sportmediaset

 

La Redazione

A.F.

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.