Super Recco: Acquachiara, addio al record

Nel turno infrasettimanale di serie A1, la Carpisa Yamamay perde l’imbattibilità dopo 16 risultati utili consecutivi

Sconfitta netta e senza colpe gravi per la Carpisa Yamamay Acquachiara che a Sori è stata superata dai campioni d’Italia e vice campioni d’Europa della Furla Pro Recco per 15-7 (5-2/3-2/2-1/5-2). Si conclude così la striscia positiva della squadra napoletana che durava in campionato da 16 gare. E a tre giornate dal termine della fase regolare del campionato, i biancocelesti sono al quarto posto. Partita senza storia per la squadra di Mirarchi che fin dalle prime battute ha subito l’aggressività e la rapidità delle azioni della Pro Recco in gol già sul primo attacco con Zlokovic dopo 15”. Troppa la differenza tecnica tra le due squadre, ripetere il successo della gara d’andata si sapeva che sarebbe stato impossibile, il Pro Recco di Pino Porzio, che voleva la rivincita sul fratello Franco, presidente dell’Acquachiara, non si è fatto sorprendere e ha immediatamente mostrato i muscoli cercando anche di dominare psicologicamente. Ma Ferrone e compagni non hanno mai mollato e anche quando erano sotto di 6 gol hanno continuato a cercare la via della rete. Mirarchi ha cercato di rincuorare i suoi ragazzi dicendo che andava bene così, ma non ha mai adottato modulo di gioco rinunciatario. Nella prima frazione sull’1-0 per i liguri palo di Saviano rimbalzato e intercettato da Guidaldi che coglie la traversa, due bei gol da lontano di Petkovic. Nel secondo tempo, si era sul 7-2, Tempesti para il rigore di Marcz che però si rifà segnando due gol, il primo in controfuga, e portando la Carpisa sul -3.
Pareggio in trasferta per il Posillipo con il Bogliasco 8-8 (2-1/2-4/3-1/1-2). È stata una battaglia con due espulsioni per proteste di Buonocore prima, terzo tempo, e Minguell poi nella quarta e ultima frazione che hanno sicuramente condizionato l’andamento della gara. In vantaggio per 5-4 a conclusione delle prime due frazioni i rossoverdi hanno subito nella successiva la rimonta dei padroni di casa che concludevano con un parziale di 3-1 portandosi in vantaggio di una rete. All’inizio dell’ultimo quarto a 20” Paskovic, alla fine realizzatore di 3 reti, otteneva il pari (7-7), rispondevano prontamente i liguri con Caliogna. Il mancino Valentino Gallo agguantava il pari (8-8) e il risultato sino alla fine non cambiava più. Superiorità per il Bogliasco 3/9 più 1R, Posillipo 5/10 più 1R.

I risultati. Florentia-Strano Light Catania 17-12; Bogliasco-Posillipo 8-8; Carisa Savona- Ortigia 14-9; Camogli-Brescia 10-11; Ferla Pro Recco-Carpisa Yamamay Acquachiara 15-7; Nervi-Enel Civitavecchia 10-5.

La classifica. Pro Recco 51; Savona 47; Brescia 46; Carpisa 43; Posillipo 30; Florentia 22; Camogli e Bogliasco 20; Ortigia e Nervi 15; Civitavecchia 13; Catania 6.

Fonte: Il Mattino

La Redazione

P.S.

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.