Tacconi: “Parlavo sempre male di Maradona ma lui mi rispettava”

Nel corso della trasmissione Radio Gol, in onda su Radio Kiss Kiss Napoli è intervenuto Stefano Tacconi, ex portiere della Juventus ed ha rilasciato alcune dichiarazioni, ecco quanto evidenziato da IamNaples.it:

“Perché sono diventato portiere? Ho avuto due fratelli che mi picchiavano per andare in porta, loro non hanno fatto carriera, io sì. Un mio lato debole? Le donne… ad Avellino sono esploso anche se dopo un mese Vinicio voleva cacciarmi, poi a Catania e Palermo feci due partite strepitose e così iniziò la mia carriera. Se fumavo una sigaretta tra il primo e secondo tempo? Anche due, insieme a Michel Platini. Le reazioni del Trap? Non contava granché, lui  fischiava e basta! E poi bevevo la Chinamartini! Però stavo bene. Ognuno ha il suo stile di vita, fumando e bevendo stavo bene a differenza di Galli che indossava il pantalone lungo anche a Ferragosto, e aveva paura anche della pioggia e dell’influenza. Invidia con Zenga? Ma forse lui ne aveva verso di me e rodeva. Io vincevo con la  Juve. Sensazioni prima del fischio della punizione di Maradona? Avevo problemi già all’aeroporto il giorno prima a Napoli! Intanto son passato alla storia. E pur parlando sempre male di Maradona, lui mi ha sempre rispettato forse proprio perché lo mandavo a quel paese.”

 

La Redazione

M.V.

Sartoria Italiana
Vesux
gestione sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.