Trasferimenti sospetti: si indaga sugli accordi tra società, calciatori e procuratori

Le operazioni, dirette dal magistrato Stefano Capuano (pm di Calciopoli), sono ancora in corso. Capuano è uno dei 4 sostituti procuratori che gestiscono l’inchiesta col procuratore aggiunto Giovanni Melilllo; 100 i militari impegnati che procedono per i seguenti reati: associazione a delinquere, evasione fiscale internazionale, fakso, abuso di professione ed illecita intermediazione, utilizzo e/o emissione di fatture per operazioni inesistenti e riciclaggio. L’inchiesta aveva avuto puntate precedenti nell’autunno del 2012 quando erano stati acquisiti documenti presso la sede del Napoli a Castelvolturo ea Roma alla Federcalcio e negli uffici della Filmauro che in realtà è la sede legale del Calcio Napoli. Successivamente la GdF aveva perquisito all’inizio di aprile le abitazioni di Alessandro Moggi e Alejandro Mazzoni procuratore di diversi giocatori tra cui Lavezzi, oggi al Psg e ieri al Napoli.

Nel mirino degli inquirenti, spiega la Procura, “la verifica di modalità ed estensione pratica di alcuni meccanismi di aggiramento delle regole di tassazione dei contratti, prescelti per sottrarre al fisco ingenti quantità di denaro in relazione a ciascuna operazione di trasferimento di tesserati della Federazione italiana giuoco calcio”.

Sono oltre 50 gli accordi tra società di calcio, procuratori e giocatori su cui sta indagando la GdF: tra questi ci sono quelli dell’ex attaccante del Napoli Lavezzi e del centrocampista del Milan Nocerino, Immobile e Sculli. Altri accordi sotto la lente dei finanzieri riguardano le prestazioni di Mutu, Datolo, Pellicori, Tacchinardi, Perea, Molinaro, Stellini, Franceschini, Curiale, Danti, Innocenti, Calaiò, Bogdani, Liverani, Fernandez, Sforzini, Cozza, De Rose, Tavano, Chavez, Paletta, D’Agostino, Scarlato, Denis, Statella, Stendardo, Davì, Acosta, Fideleff, Paniagua, Cassetti, Jankulovski, Stankevicius, Oddo, Contini, Paro, Graffiedi, Dorlan, Arcari, Arce, Legrottaglie, Mora, Amodio, Fontanello, Foggia, Bryan, Battaglia, Botta, Aronica, Guzman e Campagnaro.

Fonte: gazzetta.it

 

La Redazione

L.D.M.

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.