Turchia, il Ministro Dello Sport Spadafora scrive una lettera alla UEFA per la finale Champions ad Instabul

Caos in Turchia, si muove anche la politica italiana

Caos in Turchia, si muove anche la politica italiana. Quanto sta accadendo in queste ore, ha smosso l’opinione pubblica. Gli attacchi ai curdi non hanno lasciato indifferenti le più alte cariche dello Stato. E anche lo sport, attraverso il Ministro Vincenzo Spadafora, si è fatto sentire.

Il Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, ha inviato all’UEFA una lettera. Secondo fonti governative apprese dall’ANSA, che ha anche il contenuto della lettera, il Ministro richiama l’attenzione sull’opportunità di disputare, il prossimo 30 maggio, la finale di Champions League a Istanbul.

“Ricordo che l’Assemblea generale delle Nazioni Unite promuove da anni la ‘Giornata internazionale dello sport per lo sviluppo e la pace’ ogni 6 aprile, riconoscendo allo sport un importante valore sociale e culturale. Per tutti questi motivi, in qualità di Ministro per lo Sport del Governo italiano, le chiedo di valutare se non sia inopportuno mantenere, ad Istanbul, la finale della Uefa Champions League in programma per il prossimo 30 maggio. Sappiamo bene che la drammaticità di quanto sta avvenendo in Siria non si risolverà con questo atto, ma siamo tutti consapevoli dell’importanza (politica, mediatica, economica, culturale) che riveste uno degli appuntamenti sportivi più importanti a livello mondiale. Consapevole delle numerose implicazioni, e rispettando l’autonomia dell’organo da Lei presieduto, mi auguro che il calcio europeo nella sua massima espressione possa, per il suo tramite, prendere la scelta più coraggiosa e dimostrare, ancora una volta, che lo sport è uno strumento di pace. Confidando in un positivo riscontro porgo cordiali saluti”.

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.