TUTTOSPORT- E’ rottura tra gli agenti di Cavani e De Laurentiis

La considerazione suonerà banale, ma come vedremo non tutti la pensano così: un giocatore che vale 70 milioni, tipo Cavani (Aurelio De Laurentiis dixit) non può guadagnare come uno da 20. Questo lo sanno a Torino, a Milano, a Londra o in qualsiasi altra piazza mondiale del grande calcio. Oppure a Los Angeles, per addentrarci in un territorio dove il presidente del Napoli è di casa per altre ragioni professionali. Per capirci: scritturare Leonardo Di Caprio (100 milioni di guadagni nel 2011) non è come scegliere per protagonista Vince Vaughn che certo sa vendersi bene, dal momento che nello stesso periodo se nè messi in tasca proprio 20. Ma la differenza tra i due c’è e si sente al botteghino. Chiedere ai produttori…

FORBICE AMPIA Eppure nella sua oculata gestione del Napoli, De Laurentiis sta tentando esattamente questo miracolo: tenere entro limiti definiti l’ingaggio e le ambizioni sportive di un grandissimo attore (ovviamente non ci riferiamo alle simulazioni) come Cavani, nonostante la valutazione monstre conferitagli. Una prova complessa anche per chi è allenato a trattare con i pezzi da novanta. Infatti ieri l’incontro tra De Laurentiis e l’agente del bomber uruguaiano, Pierpaolo Triulzi , è finito male. Sul piatto c’era l’adeguamento contrattuale di Cavani, il secondo nel giro di un anno. Con quello sottoscritto lo scorso anno, il Matador si è attestato a 2,5 milioni di fisso, più bonus, il che ne fa il calciatore più pagato del Napoli. Va da sè, però, che trasferendosi in un club di primissima grandezza, e le proposte non gli mancano, potrebbe puntare a ottenerne il doppio. Magari persino di più. Non a caso la richiesta di Triulzi si aggira sui 5 milioni, mentre De Laurentiis pare si sia fermato a 3,2 più bonus. La distanza è ampia, infatti a Napoli cè chi parla senza mezzi termini di rottura.

Fonte: Guido Vaciago per Tuttosport

La Redazione

C.T.

Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.