Ucraina, Taison reagisce ai cori razzisti ma arriva la beffa: espulso

Il calciatore dello Shakhtar ha reagito alle offese dei tifosi della Dinamo Kiev

Dopo il caso Balotelli in Serie A, si torna a parlare di razzismo nel calcio. Stavolta in Ucraina, in occasione della sfida del massimo campionato ucraino tra Dinamo Kiev e Shakhtar. I tifosi della Dinamo hanno bersagliato Taison con ululati e cori razzisti e il giocatore dello Shakhtar, nella parte finale dell’incontro, ha deciso di reagire agli ennesimi buu dei sostenitori rivali mostrando il dito medio e scagliando il pallone verso gli spalti. Taison è stato espulso dal direttore di gara con un cartellino rosso diretto ed è poi scoppiato a piangere mentre usciva dal campo per l’espulsione con i calciatori della Dinamo Kiev che cercavano di consolare il brasiliano. La partita, valida per la quattordicesima giornata del campionato di Premier League in Ucraina, è finita 1-0 per lo Shakhtar con la rete decisiva di Kryvtsov al 19′ minuto del primo tempo.

Fonte: Tuttosport


Gestione Sinistri Caterino
Wincatchers

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.