Umberto Calaiò: “Il futuro di Emanuele? Vuol giocare e sentirsi ancora importante”

Ieri sono state definite le comproprietà: anche in base dove i calciatori in compartecipazione andranno a giocare, il calciomercato assumerà una certa direzione. Sarà così anche per Emanuele Calaiò, chiamato da Walter Mazzarri al Napoli lo scorso gennaio a rinforzare l’attacco. L’ex Torino e Siena ha però giocato poco, e ora si prepara a tornare in Toscana con il futuro non meglio definito. “Il Napoli ci ha detto che il giocatore è in uscita”: sono queste le parole di Umberto, fratello e procuratore di Calaiò, in esclusiva a IlSussidiario.net. Sicuramente l’attaccante sperava in un’esperienza diversa: a Napoli aveva giocato tra il 2005 e il 2008, collezionando 40 gol e contribuendo alla doppia promozione dei partenopei dalla serie C1 alla A. Quando però è tornato al San Paolo le cose erano cambiate: l’attaccante titolare era un certo Edinson Cavani e gli spazi erano ridotti. Certo Calaiò immaginava che avrebbe dovuto sgomitare per giocare, ma anche al netto di questo è stato poco utilizzato da Mazzarri. Adesso il suo futuro in questa sessione di calciomercato è incerto: tecnicamente sarebbe anche del Siena, ma è difficile che a 31 anni e dopo aver maturato tanta esperienza il bomber di Palermo resti in cadetteria. Perciò bisognerà valutare attentamente tutte le opzioni, e sperare magari in una chiamata di qualche squadra che lotti per la salvezza, nella quale i gol di Calaiò possano essere utili, perchè nemmeno Rafa Benitez vuole puntare su di lui. E’ quello che abbiamo chiesto a Umberto.

Quale futuro per suo fratello Emanuele?
L’unica cosa certa è che dieci giorni fa il Napoli ci ha comunicato che il giocatore è in uscita e quindi dovremo capire bene la situazione.

Si è parlato di un sondaggio da parte di un club cinese…
Sì, confermo che c’è stato un sondaggio da parte di un club cinese per il giocatore ma non stiamo prendendo in considerazione l’offerta.

Anche dal Torino solo rumors?
Su questo non posso ancora dire niente: vedremo più avanti, non voglio parlare della situazione inerente al Torino.

Si riparlerà del futuro di Emanuele nella prossima settimana?
Abbiamo appena terminato il discorso legato alle comproprietà, per questo cercheremo di capire bene dove potrebbe essere il futuro di Emanuele.

Ci sono preferenze da parte del giocatore?
Assolutamente no, se una squadra vuole puntare su di lui ci penseremo sicuramente, anche perché Emanuele ha voglia di giocare e di sentirsi ancora importante.

Fonte: Ilsussidiario.net

La Redazione

M.V.

Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.