Under 20, sconfitta per gli azzurrini di Bifulco: la Svizzera vince 3-2

Non bastano i gol di Bonazzoli e Marchizza

Non bastano i gol di Marchizza e Bonazzoli alla Nazionale Under 20, sconfitta 3-2 dalla Svizzera nell’ultimo incontro del torneo ‘8 Nazioni’, la manifestazione che ha raccolto quest’anno l’eredità del torneo ‘4 Nazioni’ e che per la prima volta ha visto la partecipazione delle nazionali di otto paesi. Allo stadio ‘Giuseppe Moccagatta’ di Alessandra va in scena una partita divertente e ricca di emozioni, con cinque gol e con l’Italia che prima rimonta e poi si fa raggiungere e di nuovo superare, complice l’espulsione di Coppolaro che lascia gli Azzurrini in inferiorità numerica per quasi un’ora di gioco. Dura solo sette minuti il vantaggio della Svizzera, avanti al 15’ con il gol dell’esordiente Vargas, che approfitta dell’uscita a vuoto di Zaccagno sul lungo traversone dalla sinistra di Obexer e di piatto al volo appoggia il pallone in rete.

A pareggiare i conti è il capitano Riccardo Marchizza, vent’anni compiuti ieri, che trasforma il rigore concesso per un atterramento del portiere svizzero ai danni di Federico Bonazzoli, lanciato in porta da un bel passaggio filtrante di Luca Clemenza. E al 37’ nasce ancora dall’asse Clemenza-Bonazzoli il 2-1 degli Azzurrini, rimasti in dieci due minuti prima per l’espulsione di Mauro Coppolaro, reo di un fallo di reazione ai danni di Guillemenot: l’attaccante dell’Ascoli approfitta di un errore della difesa svizzera in fase di impostazione e serve Bonazzoli, che con un mancino violento a mezza altezza non dà scampo a Racioppi. I tanti giovanissimi tifosi presenti sugli spalti del ‘Moccagatta’ esultano, ma anche il 2-1 dell’Italia dura solo cinque minuti perché da una bella iniziativa di Obexer sulla sinistra il pallone arriva a Vargas, che calcia in porta trovando la respinta di Felicioli; sulla ribattuta Pickel lascia partire un diagonale rasoterra che si infila all’angolino. Nella ripresa, seppur con l’uomo in meno, l’Italia non si chiude e prova a continuare a fare la partita. Al 62’ il portoghese Godinho fischia il secondo rigore di giornata, stavolta in favore degli elvetici per un fallo del neo entrato Baroni ai danni di Schättin: dal dischetto Schmid batte Zaccagno.

Fonte: lapresse

Tufano
Simon tech

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.