Varriale: “La discriminazione territoriale è un’offesa, non uno sfottò. Queste sono regole Uefa”

Storico volto della Rai e conduttore de Il Processo del Lunedì, Enrico Varrialeper Tuttomercatoweb.com commenta le forti polemiche su razzismo, discriminazione territoriale e chiusura di curve e stadi che stanno esplodendo in questi giorni in Italia. “Al Processo del Lunedì, abbiamo portato anche la voce di un tifoso del Napoli che aveva portato quello striscione ed era in sintonia con quanto detto oggi da Inter e Milan: il problema mi pare quanto meno irrisolvibile”.

Non è un problema solo italiano.
“Le dichiarazioni di Malagò e Abete sottolineano come le normative siano internazionali, della Uefa, superiore a Coni e Federcalcio. Se la FIGC vuole restare nell’ambito Uefa, deve accettare questo ambito campionatorio. Il problema va attualizzato, 50 imbecilli possono far chiudere una curva, uno stadio e portare una penalizzazione”.
Come porvi rimedio?
“Il razzista dovrebbe essere escluso dagli stadi ma dalla società, ma il problema è di difficilissima soluzione: al di là di maggiori attenzioni da parte del Giudice Sportivo, si parla di possibile ed errata rotta di collisione tra Italia e Uefa. Insultare per la pelle e per la provenienza non è giusto, ma le società rischiano di essere ostaggio”.
Riflessione di molti: non si rischia di eccedere nel pugno duro, confondendo sfottò, campanilismo e discriminazione?
“Lo sfottò è una cosa, la discriminazione territoriale un’altra. In certi stadi si sentono cose imbarazzanti. E’ difficile gestire un numero limitato di persone che rischiano di gestire la maggioranza. I tifosi del Milan che non vanno allo stadio per urlare, la maggior parte, sono costretti a non andare allo stadio ma detto questo, la disciplina sovranazionale non può essere aggirata. Una cosa è l’ironia, l’altra le ingiurie, questo mi sembra chiaro”

Fonte: Tuttomercatoweb

La Redazione

G.D.S.

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.