Venerato: “Il Napoli deve abolire i diritti d’immagine se vuol essere da scudetto”

Venerato: “Il Napoli deve abolire i diritti d’immagine se vuol essere da scudetto”

Nel corso della trasmissione Si Gonfia la Rete in onda su Radio CRC è intervenuto l giornalista Ciro Venerato, ed ha rilasciato alcune dichiarazioni; ecco quanto evidenziato da IamNaples.it:

“Il punto sul calciomercato? Uvini potrebbe già fare le visite mediche a Napoli oggi, Bigon deciderà con Mazzarri se cederlo al Siena in prestito. L’unico dubbio è che il ragazzo possa perder tempo in panchina. L’alternativa è aspettare gennaio per una cessione. Attacco? Ormai c’è Vargas. Centrocampo? Nessun arrivo dopo El Kaddouri, con Donadel e Dzemaili, poi il belga marocchino è un bel jolly nel centrocampo a tre. Il Napoli prenderà un esterno. Con Jonathan è tutto fermo per via di Maicon, si attende. Maicon dovrebbe firmare con il City, il giocatore è già d’accordo, manca l’accordo con Moratti. Mesto? Lungo vertice ieri con fumata grigia. Il Genoa ha richiamato Bigon per Mesto, allora il Napoli in posizione di forza ha ribadito la sua volontà: prestito oneroso per via dell’età, anche se è molto gradito a Mazzarri. Oggi Bigon si rivedrà col Genoa, le soluzioni potrebbero essere tante, la più probabile è che il Genoa molli Mesto risparmiando un po’ di soldi anche se non vedo urgenza del Napoli nel chiudere trattative. Stamattina parlando con M. Roggi il ragazzo ha ribadito che vuole Napoli, per reincontrare Mazzarri e Bigon che conosce dai tempi di R. Calabria. Credo che il Genoa alla fine alzi bandiera bianca e faccia la volontà del Napoli. Pepito Rossi? È più tentato dalla Roma che dal Napoli. Il gap tra Napoli e Juve? Non è tattico. Il calcio di Conte rassomiglia a quello di Sacchi, Mazzarri più a Mourinho. La Juve è superiore al Napoli per la qualità del pacchetto difensivo, a centrocampo c’è un Pirlo…  poi guardiamo Asamoah, Isla è un signor calciatore e entro venerdì prenderà un attaccante. il Napoli ha un fuoriclasse assoluto, Cavani è Pandev più Insigne giovane interessante. La gara di domenica è la cartina al tornasole per provare quanto sia questo gap. La Viola è forte ed è vicina alle grandi. Vincere domenica equivarrebbe a colmare un poco quel gap. Bisogna capire ora tra Inter e Napoli chi darà fastidio alla Juve. La Roma è un’incognita e deve metabolizzare lo schema di Zeman, anche se la gara col Catania fa poco testo. L’Inter a Pescara, al di là del risultato, l’ho vista feroce, con elementi di tutto rispetto arricchita poi dall’arrivo di Pereira. Se il Napoli avesse investito qualcosa in più nella difesa avrebbe potuto giocarsela meglio con la Juve, allo stato attuale dubito possa vincere lo scudetto. Armero? Tutto può essere e molto dipende dal destino di Dossena, se il Milan lo chiede, allora l’operazione Armero potrebbe essere riaperta, anche se lo trovo difficile, sarebbe la riserva di Zuniga. Accetterebbe la panchina? Non credo. La politica degli stipendi? Dico da sempre che il Napoli deve cambiarla ed ecco che ha sborsato i soldini per Cavani, devi abolire il tetto ingaggi per essere competitivo per lo scudetto, oltre ad ingaggiare altri top player negli altri ruoli ed eliminare i diritti di immagine. Pepito Rossi, ad esempio li ha questi diritti, altre trattative sono saltate per gli stessi dritti.”

La Redazione

M.V.


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google