Vigiani e tutti gli uomini di Mazzarri

Lo staff di Mazzarri è davvero all'avanguardia e i risultati si vedono

Mazzarri lo conosce dai tempi della Pistoiese, si fida ciecamente, ne apprezza l’intelligenza calcistica. E per Luca Vigiani, che ha chiuso la carriera nella Carrarese di Cristiano Lucarelli, è bastato chiedere per entrare a far parte dello staff che lavora per il Napoli. Vigiani vuole intraprendere la carriera di allenatore e quale scuola migliore se non quella del tecnico con il quale ha conquistato una promozione in A con il Livorno e una salvezza memorabile a Reggio Calabria?
Mazzarri lo ha proposto a De Laurentiis al momento di tracciare il programma di lavoro per la prossima stagione e il presidente non ha battuto ciglio. «Se lei lo ritiene opportuno…» , il patron rispose così anche quando si trattò di ingaggiare Enzo Concina, ex compagno di squadra dell’allenatore ai tempi del Nola, rivelatosi poi un fior di professionista sia sul campo sia nello spogliatoi. Il patron è sempre ben disposto quando gli propongono di ingaggiare persone valide destinate all’area tecnica. Si cresce anche così: con un’organizzazione all’altezza del compito e ben nutrita per quanto riguarda la preparazione dei calciatori. Per allenare al meglio venticinque elementi occorrono più tecnici anche perché nel calcio moderno la diversificazione del lavoro sta diventando fondamentale. E se fino allo scorso anno erano in quattro a operare a stretto contatto con Mazzarri, ora saranno in cinque. E l’ultimo arrivato, Luca Vigiani, ha giocato a calcio fino a pochi mesi fa e ora smania dalla voglia di studiare da allenatore al fianco di un maestro, o meglio di un fratello maggiore visto che Mazzarri l’ha voluto alle sue dipendenze prima a Livorno e poi a Reggio Calabria dopo la parentesi con la Pistoieste.

STAFF DA GRANDE – Ora Mazzarri, grazie anche alla piena disponibilità di De Laurentiis, si è dotato di uno staff con i fiocchi. Li ha scelti lui uno per uno. Persone preparate, discrete e soprattutto dei fedelissimi. Proprio il caso di dire, una squadra nella squadra. All’inizio hanno viaggiato in quattro, il tecnico e tre collaboratori. Il primo a essere cooptato è stato il preparatore atletico. Mazzarri conobbe Giuseppe Pondrelli ai tempi della Primavera del Bologna. Restò colpito dalla scrupolosità e dalla serietà nell’impostare il lavoro. Non fu facile convincerlo a lasciare l’insegnamento di educazione fisica per dedicarsi al calcio a tempo pieno e lasciare Budrio, il paese natio in provincia di Bologna. Mazzarri impiegò un paio di anni e quando approdò a Reggio Calabria lo ebbe al suo fianco. Nel frattempo aveva conosciuto ad Acireale, Nunzio Papale, preparatore dei portieri. E a Pistoia si era imbattuto in Nicolò Frustulapi, figlio di Mario, uno studioso di tattiche, diventato suo vice a Livorno.

Per alcuni anni, dalla Reggina alla Sampdoria, hanno viaggiato in perfetta sintonia ottenendo sempre dei risultati importanti. Quattro persone che sono cresciute professionalmente insieme, aggiornandosi in continuazione e confrontandosi continuamente con il tecnico (Frustalupi ha lavorato anche come osservatore di calciatori stranieri, fu lui a indicare Halfredsson). Intanto a Reggio Calabria ebbero modo di operare al fianco di Riccardo Bigon, all’epoca team manager, e ne nacque una solida amicizia.

IL JOLLY – Luca Vigiani, 36 anni, fiorentino, si occuperà un po’ di tutto, dalla parte tattica a quella delle relazioni sugli avversari di turno. Per Mazzarri era un jolly prezioso in campo, ora, invece, dovrà esserlo nello staff.
Fonte: Corriere dello Sport
La Redazione
A.S.
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.