Walter Bau: “Forza Napoli”

Per molti anni il Napoli è stata una sorta di macchia bianca sulla carta geografica europea del calcio. Succedeva un po’ quello che succede a molti turisti tedeschi, che preferiscono fare un giro largo attorno alla città ai piedi del Vesuvio.Un giro largo per affollare le città toscane o le spiagge della Riviera (anche se si tratta di uno sbaglio madornale: il fascino di Napoli è unico). Ma, per fortuna, questo modo di pensare sta cambiando, almeno per i tifosi: il Bayern Monaco arriva al San Paolo!
L’importanza del calcio a Napoli l’ho potuta constatare in veste di visitatore tedesco quest’estate, quando in giugno ho lavorato per tre settimane nella redazione de Il Mattino. Già nel corso del primo giorno in redazione, il collega che mi stava di fronte mi aveva fatto notare che sulla scrivania tenevo l’acqua minerale sbagliata. Non era la marca che i giocatori hanno sulla maglietta, mi spiegò e poi mi indicò un manifesto alle sue spalle con raffigurato Edinson Cavani. Ancora oggi non saprei dire con certezza, se il collega mi voleva prendere un po’ in giro, oppure se non c’era anche un pizzico di serietà in quel suo appunto.
Personalmente devo ammettere che per me, tedesco, il Napoli era finito nel dimenticatoio dopo gli anni gloriosi di Diego Armando Maradona, il cui ritratto si trova tuttora più o meno a ogni angolo di strada Milan, Inter, Juve, erano queste le squadre da battere, gli avversari con i quali se la dovevano vedere il Borussia Dortmund e il Bayern Monaco. Proprio per la mia ignoranza sul Napoli ero rimasto particolarmente colpito dalla conoscenza dettagliata da parte dei napoletanti del campionato tedesco. Il calcio faceva spesso capolino nei discorsi in pizzeria o in taxi. Se mi capitava di dire che ero di Dortmund, il più delle volte la replica era: «Ah, il Borussia…».
I giocatori del Bayern Monaco potranno dunque contare non solo su una città che va pazza per il calcio, ma anche su un’accoglienza molto calorosa. Non credo invece che resterà loro il tempo di assaggiare una o due sfogliatelle, che io stesso ho imparato a conoscere a Napoli e per le quali stravedo.
Purtroppo non ho potuto, durante le mie tre settimane in città, assistere a una partita perché c’era la pausa estiva. Certo, sarebbe stata un’esperienza unica vivere l’atmosfera, tanto decantata dai colleghi, del San Paolo durante una partita in casa. E avrei dato non so cosa per esserci oggi, quando il Napoli le suonerà al Bayern Monaco. Perché per un vero tifoso del Dortmund c’è solo una cosa che è bella (quasi) tanto quanto una vittoria del Borussia: una sconfitta del Bayern Monaco.
Forza Napoli!! 

La Redazione
A.S.
Fonte: Il Mattino

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.