Yebda lascia l’auto all’abusivo: Multato !

«L’auto è di un boss di Secondigliano, vattene tu e i tuoi colleghi o ti spara». L’avvertimento è del parcheggiatore abusivo che così si è rivolto domenica sera a un ausiliare di Napolipark che stava multando il veicolo senza grattino e in doppia fila.

L’auto sanzionata non era di alcun boss, ma di Hassan Yebda, centrocampista del Napoli che assieme a Cavani e ad alcuni amici era a cena in un locale di via Partenope per festeggiare la partita vinta contro la Sampdoria. Prima che i calciatori si sedessero a tavola, il veicolo, una Golf risultata di proprietà del Calcio Napoli, era stato affidato a un parcheggiatore abusivo.

Un’abitudine molto diffusa tra i cittadini specie sul lungomare napoletano e nel weekend. L’ausiliare ha continuato a sanzionare le auto su via Partenope tra le quali si trovava anche quella di Cavani. Ne è nato un diverbio tra il parcheggiatore, risultato poi un pregiudicato, e gli ausiliari della Napolipark.

L’abusivo ha incalzato: «Togliete i vostri verbali altrimenti vengo fino a casa vostra a prendervi e uccido prima i vostri figli e poi vi taglio la testa». Gli uomini della Napolipark a questo punto hanno fermato una pattuglia della polizia alla vista della quale l’uomo è fuggito. Successivamente, però, è stato identificato e denunciato in procura in stato di libertà.

La volante è rimasta fino a mezzanotte a protezione degli ausiliari che successivamente si sono recati in Questura per la denuncia di rito.

Una domenica sera amara per Morgan De Sanctis. Il portiere azzurro è stato infatti vittima di un furto alla sua macchina mentre stava cenando in un locale della Riviera di Chiaia. Atteso negli studi di Casoria di Mediaset per partecipare come ospite alla trasmissione «Controcampo», De Sanctis, dopo aver lasciato il ristorante, si è accorto che era stato sfondato il vetro lato guida della sua auto, di proprietà del Calcio Napoli, e dalla vettura erano stati portati via lo stereo e il navigatore satellitare.

De Sanctis, dispiaciuto dell’episodio, ha comunque raggiunto normalmente gli studi di Casoria per parlare del Napoli e della partita appena vinta contro la Sampdoria. A Retequattro ha parlato di quello che secondo lui è il valore aggiunto di questo Napoli: Walter Mazzarri: «Il mister – ha detto – è uno che vive per il lavoro 24 ore su 24. Ci trasmette grandi motivazioni e grandi insegnamenti. È veramente un grande allenatore. A ciò dobbiamo aggiungere una grande società ed un pubblico straordinario. Avere la possibilità di indossare la maglia del Napoli è un orgoglio e poter gioire con i nostri tifosi è una grande soddisfazione. Cavani? Sta facendo cose incredibili, è migliorato anche grazie all’aiuto di Hamsik e Lavezzi, questo bisogna ammetterlo».

Dichiarazioni che fanno da contraltare all’ennesimo atto di delinquenza che si riscontra nei weekend partenopei capitato questa volta al portiere di Guardiagrele.

 

fonte :IlMattino.

 

La Redazione

 

F.C.

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.