Zaccheroni: “Calcio di Sarri un orgoglio per l’Italia, critiche di De Laurentiis dopo il Real insensate”

"De Laurentiis, dopo aver perso contro una delle squadre più forti del mondo, rischia di smontare tutto l’entusiasmo"

Lunga intervista concessa a Il Mattino da Alberto Zaccheroni. Ecco quanto dichiarato dal tecnico romagnolo:

NAPOLI-REAL MADRID – “Il Napoli può passare il turno. A Madrid non ha funzionato il centrocampo. Probabilmente qualche giocatore ha pagato la pressione, l’ansia per questa partita straordinaria. Il San Paolo può essere decisivo. Ronaldo non è al top e sono d’accordo con Sarri quando dice che il Real Madrid al Santiago Bernabéu ha giocato la migliore partita degli ultimi tempi”.

SARRI vs DE LAURENTIIS – “E’ giusto i presidenti parlino, magari hanno anche ragione, ma è giusto che lo facciano a tu per tu con l’allenatore, perché si rischia di rovinare tutto. Sarri ha fatto bene a non replicare alle critiche: a caldo bisogna sempre riflettere, Sarri ha risposto nel migliore dei modi. Con i miei club avevo un accordo: parlavo della partita solo dopo qualche giorno a mente lucida. Il calcio giocato da Sarri è un orgoglio per tutti gli italiani. Parlare così, come ha fatto De Laurentiis, dopo aver perso contro una delle squadre più forti del mondo, rischia di smontare tutto l’entusiasmo che c’è in giro ed intaccare certe sicurezze: anche se avesse ragione, non ha senso muovere critiche in pubblico. Questo atteggiamento porta solo a dividere. Inoltre, così facendo c’è pure il rischio che i giocatori possano trovare alibi per giustificare una eventuale brutta prestazione in futuro. Sono cose che, inevitabilmente, lasciano il segno. De Laurentiis ha fatto investimenti importanti prendendo giocatori di un certo valore e li vorrebbe vedere in campo: non è un punto di vista sbagliato. Ma io emulerei Sarri: se una squadra va, difficilmente si cambia”.

BERLUSCONI – “Mi attaccò una sola volta, quando eravamo alla fine. In generale nei miei anni al Milan si è comportato bene”.

ZAMPARINI – “Parlava solo attraverso i giornali, mai personalmente con me in tre anni”.

POZZO – “Solo con Pozzo ho avuto una vera discussione. Non si spiegava perché facessi giocare un calciatore pagato 100 milioni di lire e lasciassi in panchina uno pagato 1 miliardo. Mi disse: ‘Ma stai scherzando?’. Non cambiai idea. Poi ha venduto quel ragazzo a una grande cifra”.

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.