Zaza gongola di gioia: «È uno stadio fantastico, sensazione stupenda segnare qui!»

La sassata di Simone Zaza fa male, malissimo nella giornata che voleva essere dedicata alla festa dei napoletani. Ed invece, questo attaccante vecchio stampo, ventitreenne globetrotter da Policoro ha piegato le mani a Pepe Reina e segnato quel gol che ha negato la quinta vittoria consecutiva agli azzurri di Benitez. C’è lo zampino della Juventus che lo ha acquistato dalla Sampdoria e lo ha mandato a maturare al Sassuolo dove ha segnato anche il primo gol della storia in serie A contro il Livorno. Ha dato del filo da torcere alla coppia di centrali napoletani sorprendendo Cannavaro nel gol dell’1-1. E non gli è bastato: «È una sensazione bellissima fare un gol in questo stadio fantastico – ha detto a fine gara – davvero un’emozione incredibile. Abbiamo dimostrato di non essere una squadra materasso e che possiamo giocarcela contro tutti. Peccato essere venuti meno sul piano della lucidità perché potevamo vincerla. Il pareggio è comunque un risultato molto importante». 

Ci hanno creduto. Anche Eusebio Di Francesco: «Sull’1-1 ci sono stati due, tre salvataggi del Napoli che mi hanno fatto credere nella vittoria». Orgoglio neroverde: «Dovevamo dimostrare a tutti che noi non eravamo quelli dell’Inter – continua il tecnico del Sassuolo – Ho richiamato i miei giocatori a farsi un grande esame di coscienza. Ho cambiato anche tattica passando al 5-3-2». Il segreto per fare male al Napoli? «Loro allargano i centrali ed alzano i terzini. Giocando noi con due attaccanti stretti abbiamo provato a far male. Ma è la vittoria del cuore. Anche Schelotto che sembrava essere arrabbiato per la sostituzione è stato il primo a a complimentarsi con me». Un colpo al cerchio ed uno alla botte: «Dopo tante partite giocate al massimo un calo ci sta ed il Napoli farà grandi cose ma, per favore, stasera parlate dei nostri meriti più che i demeriti azzurri».

Fonte: Il Mattino

La Redazione

M.V.

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.