Pallanuoto – Enrico Caruso, “acuti” da applausi tra i pali del Posillipo

o L’Acquachiara sfida oggi la Pro Recco alla Scandone: diretta su Raisport2 alle 20.30

Torna in acqua dopo appena 48 ore la Carpisa Yamamay Acquachiara che giovedì sera a Nizza ha conquistato l’accesso alla semifinale di Euro Cup pareggiando con l’Olympic, forte di un vantaggio di +6 reti acquisito nella gara d’andata. Questa sera alla Scandone (diretta Raisport 2 ore 20,30) la squadra di Paolo De Crescenzo per l’anticipo della decima di campionato ospita il Pro Recco. Il presidente onorario dell’Acquachiara Franco Porzio è soddisfatto: «È certamente una settimana ricca di buone notizie con la candidatura italiana alle Olimpiadi del 2024, il Collare d’oro della Canottieri e la qualificazione nostra e del Posillipo alla semifinale di Euro Cup. Spero che nel sorteggio per gli accoppiamenti della semifinale non si trovino avversarie le due napoletane: il mio sogno è una finale Acquachiara-Posillipo con la Scandone gremita di tifosi. Vorrei una bella prestazione della squadra contro la Pro Recco e con una grande cornice di pubblico, se poi arriverà anche qualcos’altro tanto di guadagnato». Il pronostico è in favore dei liguri, ma la Carpisa è certamente in grado di rendere difficile il compito dei campioni d’Italia. Il traguardo europeo è stato raggiunto anche dal Posillipo, che ha annullato il -3 reti vincendo per 12-7 contro i russi del Sintez Kazan, un successo anche per la ritrovata serenità e gioco da parte dei giocatori. Contro i russi i rossoverdi hanno disputato una partita perfetta con il capitano Valentino Gallo autore di 4 reti, ma anche regista e trascinatore impeccabile. La squadra tutta ha brillato ma il giovane Enrico Caruso, il portiere che ha sostituito l’ancora infortunato Negri, ha con i suoi acuti, come vogliono il suo nome e cognome, compiuto interventi eccezionali, specialmente nella quarta frazione, che hanno dato serenità all’intera squadra e le hanno consentito di bissare, per ora, il risultato ottenuto nella scorsa stagione. Caruso è un recente acquisto del Posillipo. Vent’anni, nella scorsa stagione giocava nel Basilicata 2000, squadra di serie B che disputata da più campionati le partite interne alla Scandone, dove sostiene anche gli allenamenti. L’attuale “numero uno bis” (gli manca solo l’esperienza rispetto a Negrima ha certamente uguali doti tecniche) è quindi un napoletano d’adozione. Domani per la decima di campionato e il coach Cufino non ha ancora deciso chi schiererà tra i pali nella gara (ore 18) che a Fuorigrotta vedrà il Posillipo affrontare la cenerentola del campionato, Florentia. A seguire (ore 19,30) diretta Rai Sport 2 la Canottieri incontra la Lazio.

Fonte: Il Mattino

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.