Pallanuoto, gara 2 play-off: l’Acquachiara vince sul Posillipo e rimanda la qualificazione a gara 3. Sconfitta per la Canottieri

Domani alle ore 15:00 le due campane si daranno battaglia per accedere alle semifinali Scudetto. Non serve un'ottima Canottieri contro la corazzata AN Brescia

Dopo il 12-6 dell’andata, l’Acquachiara si impone in gara 2 per 11-10 su i cugini del Posillipo nel ritorno dei quarti di finale Scudetto, rimandando l’esito della qualificazione alle semifinali a gara 3 prevista per domani alle ore 15:00 alla piscina Scandone. Una gara molto intensa quella di questa sera, rimasta in bilico fino all’ultimo quarto dove gli acquachiarini hanno difeso il vantaggio avendo la meglio sui cugini posillipini senza incontrare non poche difficoltà.

L’Acquachiara dimostra subito un ottimo approccio al match dimostrandosi infallibile in fase di concretizzazione delle superiorità numeriche conquistate. Il diagonale vincente di Petkovic apre le danze, ma il vantaggio viene subito ristabilito da Renzuto per i posillipini. Giuseppe Valentino dinanzi a Caruso viola la porta avversaria con un bel movimento, poi in controfuga Paride Saccoia ristabilisce la parità. Il  tapin vincente di Amurys Perez riporta avanti l’Acquachiara. Matteo Gitto raccoglie una ribattuta corta di Negri per portarsi sul momentaneo +2. Vincenzo Dolce con una veloce movimento trafigge la porta di Caprani, ma Petkovic porta i suoi a fine primo tempo sul +2 con una bomba dai cinque metri. Nel secondo tempo cala il ritmo del match, con le due squadre che si annullano in maniera concreta a fronte di un primo tempo decisamente più entusiasmante. Capitan Gallo supera Caprani con un bel tiro mancino. Negri si mette in evidenza con un vero e proprio miracolo con parata ad una mano su Ferrone, ma poco dopo Marziali ristabilisce la parità sul +2. Paride Saccoia trova una conclusione dal perimetro estremamente precisa, imprendibile per Caprani.  Ma allo scadere del tempo Marziali con una spettacolare beduina timbra il momentaneo doppio vantaggio dei suoi.

Dopo l’intervallo lungo la gara riprende nuovamente ad emozionare nonostante l’Acquachiara mantenga il gap di vantaggio. Ferrone e Renzuto siglano un celere botta e risposta tra le due compagini ad inizio frazione di gioco, ma i posillipini aumentano la propria intensità di gioco per colmare un risultato fino a questo momento sfavorevole ai fini della qualificazione finale: è Valentino Gallo, quindi, a portare i suoi sul momentaneo -1.  Radovic realizza la sua prima rete dell’incontro approfittando di una sterile difesa degli acquachiarini.  Ma quest’ultimi vanno nuovamente a segno con un tiro velenoso di Petkovic. Nell’ultimo e decisivo tempo di gioco Paride Saccoia da posizione centrale viola la porta degli avversari con un precisissimo diagonale. L’Acquachiara subisce il contraccolpo della situazione dopo l’espulsione di Paskvalin con la bomba di Radovic che realizza il primo vantaggio posillipino. Marziali ristabilisce i conti con un movimento eccellente sottomisura. La palobella di Gitto per la zampata di Lanzoni porta i padroni di casa sul momentaneo +1 a 100 secondi dalla fine del match. Una buona dose di fortuna salva quest’ultimi attraverso il doppio palo di Paride Saccoia. Il derby termina qui, domani alle 15:00 le due compagini campane si sfideranno nell’ultimo e decisivo match per decretare l’ultima semifinalista del campionato.

Le impressioni dei due allenatori ai microfoni di Rai Sport nel post gara: Paolo De Crescenzo: “La mia squadra non ha mollato mai, dimostrando carattere ed umiltà anche questa sera. Stasera abbiamo reagito molto bene rispetto agli ultimi risultati negativi. Prendiamo troppi gol a uomini pari, ma devo lodare nuovamente il carattere dimostrato dei miei ragazzi. Per domani credo che ambo le squadre partono al 50%”, Mauro Occhiello: “Sapevamo che sarebbe stata dura oggi, ma abbiamo lottato fino alla fine per cercare di qualificarci. Sapevamo che l’Acquachiara ci avrebbe chiamato tante espulsioni . Tra qualche ora dovremo ritrovarci di nuovo in vasca, dovremo esser pronti”. 

Nel pomeriggio la Canottieri Napoli si scontra contro il muro dell’AN Brescia: dopo la sconfitta per 10-6 rimediata alla piscina Scandone mercoledì scorso, i ragazzi di mister Zizza cadono anche nella sfida di ritorno disputata alla piscina Mompiano rimediando un 12-7.  La ben più ampia caratura tecnica dei padroni di casa allenati da mister Bovo consente loro di gestire il match con la necessaria tranquillità. Non basta alla Canottieri invece lo spirito di umiltà espresso in ambedue gare di questi quarti di finale.

CARPISA YAMAMAY ACQUACHIARA – CN POSILLIPO 11-10 (4-3, 2-2, 2-3, 2-2)

ACQUACHIARA: Caprani, Perez, Rossi, Paskvalin, Marziali, Petkovic, Lanzoni, Ferrone, Luongo, Valentino, Astarita, Gitto, Lamoglia. All: De Crescenzo

POSILLIPO: Caruso, Dolce, Briganti, Foglio, Klikovac, Radovic, Renzuto Iodice, Gallo, Russo, Bertoli, Mandolini, Saccoia,  Negri. All: Occhiello

Arbitri: Savarese e Rovida

Superiorità numeriche: Acquachiara 7/13 e Posillipo 4/12 + 1 rigore

Note: Spettatori 250 circa. Usciti per limite di falli nel terzo tempo Foglio (Posillipo), nel quarto tempo Paskvalin (Acquachiara), Rossi (Acquachiara), Bertoli (Posillipo) e Gitto (Acquachiara).

 

AN BRESCIA-CANOTTIERI NAPOLI 12-7 (4-3, 3-1, 3-3, 2-0)

AN BRESCIA: Del Lungo, Bruni, Presciutti C. 1, Pagani 1, Rios Molina 2, Rizzo 1, Giorgi 1, Nora 2, Presciutti N. 2, Bodegas 2, Fiorentini Jovanovic, Napolitano, Dian. All. Bovo

CANOTTIERI NAPOLI: Turiello, Buonocore, Di Costanzo 1, Migliaccio, Brguljan 2, Borrelli, Ronga, Campopiano 1, Mattiello, Velotto 2, Baraldi 1, Esposito, Vassallo. All. Zizza

Arbitri: Ceccarelli e Fusco

Superiorità numeriche: AN Brescia 2/7, Canottieri Napoli 4/8

Note: Spettatori 300 circa. Esposito (C) espulso per proteste nel quarto tempo.

 

 

PLAYOFF SCUDETTO:

A.N. BRESCIA–C.C. NAPOLI 12-7 (serie 2-0)

BPM PN SPORT MANAGEMENT – CARISA SAVONA 9-8 (serie 2-0)

CARPISA YAMAMAY ACQUACHIARA–C.N. POSILLIPO 11-10 (serie 1-1) –  Gara 3 domani ore 15:00 (Piscina Scandone)

PRO RECCO–R.N. BOGLIASCO  13-4 (serie 2-0)

A cura di Gilberto D’Alessio

 

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.