Pallanuoto, Vis Nova Roma-Acquachiara 9-10: vittoria arrivata sul filo del rasoio per i bianco-azzurri

De Crescenzo: "Sono insoddisfatto della prestazione nonostante la reazione avuta dai miei ragazzi". E sabato prossimo arriva lo Sport Management alla Scandone

L’Acquachiara Carpisa Yamamay non tradisce le attese della vigilia riuscendo ad imporsi in trasferta per 10-9 contro la Vis Roma senza non poche difficoltà. I diciotto punti di gap tra le due compagini sembrano solo un miraggio visto l’equilibrio che regna durante tutto l’arco della gara. Diversamente dalla sfida vinta contro la Florentia gli acquachiarini sbagliano totalmente l’approccio alla gara regalando la prima frazione di gioco agli avversari. E’ letale, infatti, la partenza dei patroni di casa che si portano avanti di tre reti dopo nemmeno cinque minuti di gioco grazie alla doppietta di Cristiano Mirarchi e al gol di Banovac (approfittando quest’ultimo della risposta non eccellente di Caprani).  Mister Paolo De Crescenzo prova così a riordinare le idee dei suoi ragazzi richiamando un saggio timeout. E’ quindi il solito Antonio Petkovic a caricarsi i partenopei sulle spalle centrando prima una traversa e poi realizzando la sua prima ed unica rete del match attraverso ad una micidiale conclusione indirizzata nel sette della porta di Bonito. Sul finire del tempo Spinelli si svincola bene dalla marcatura di Stefano Luongo per violare per la quarta volta la porta di Caprani con una precisa beduina. Nel secondo tempo Matteo Gitto in avvio ripresa accorcia il passivo dei napoletani a meno  due. Mirarchi si evidenzia come l’arma in più per i giallo-rossi quest’oggi capitalizzando ottimamente a tu per tu con Caprani. Astarita con un diagonale mancino rende il massivo meno arduo per i suoi. Ma la maggiore esperienza dell’Acquachiara emerge a lungo andare con Paskvalin che porta i suoi sul momentaneo -1 approfittando di un cambio al volo effettuato dal club romano. Sul finire del secondo quarto Caprani sbarra la strada ad Innocenzi parando il rigore al numero 8 romano.

Le restanti due frazioni di gioco terminano con il medesimo risultato di 3-2 di marca Acquachiara. Mirarchi aggira la marcatura di Simone Rossi per siglare il suo poker personale ad inizio terzo quarto. Un ottimo Giacomo Lanzoni approfitta di un prezioso suggerimento di Petkovic per portare i suoi sul momentaneo -1. I padroni di casa sciupano nuovamente una ghiotta opportunità con il rigore di Parisi che si infrange sulla traversa. E’ ancora una straordinaria prodezza di Giacomo Lanzoni a permette all’Acquachiara di riacciuffare momentaneamente il pareggio. I partenopei mettono la freccia con Matteo Gitto, ma la Vis Nova non demorde e riacciuffa il pareggio con il napoletano Cuccovillo (in prestito dal Posillipo) che piazza nel sette alto il pallone. Il botta e risposta di questo spettacolare match continua anche nell’ultima frazione di gioco terminata con la decisiva rete di Scotti Galletta con un gran tiro da posizione 3 sulla “M” giallorossa che trafigge la porta di Bonito. La dea bendata bacia i partenopei nel finale con la traversa colpita da Innocenzi per i laziali. Vittoria che regala nuovamente il terzo posto in classifica per l’Acquachiara, adesso a quota 27 punti in attesa dello scontro diretto di sabato prossimo alle ore 18:00 alla piscina Scandone proprio contro i rivali dello Sport Management.

Le impressioni di mister Paolo De Crescenzo nel post-gara: “Molte volte bisogna facilitare gli arbitri in certe occasioni dov’è difficile prendere una decisione per loro. L’unica cosa soddisfacente da parte dei miei ragazzi di questo pomeriggio è che abbiamo recuperato una partita iniziata in maniera molto soft. Sono insoddisfatto della nostra prestazione. Complimenti alla Vis Roma poiché è stata una partita molto sofferta. La cosa bella del campionato di quest’anno è che nessuna partita è scontata. Dalla terza posizione in giù ogni partita ha una storia a se, e questo aumenta la spettacolarità di questo sport”

 

Vis Nova Roma – Acquachiara Carpisa Yamamay 13-5 (4-1 1-3 2-3 2-3)

Vis Nova Roma: Bonito, Pappacena, Murro, Mirarchi, Banovac, Parisi, Spinelli, Innocenzi, Vitola, Rigo, Reynolds, Cuccovillo, Nicosia.

Acquachiara Carpisa Yamamay: Caprani, Marziali, Rossi, Paskvalin, Scotti Galletta, Petkovic, Lanzoni, Ferrone, Luongo, Valentino, Astarita, Gitto, Lamoglia.

Arbitri: Fusco e Pinato

Parziali: 4-1 1-3 2-3 2-3

Superiorità numeriche: Vis Nova 2/9 + un rigore fallito (parato ) da Innocenzi nel 2° tempo, Acquachiara 3/5 + un rigore fallito (traversa) da Petkovic nel terzo tempo

Note: Nessuno uscito per limite di falli. Espulsi Rigo (VN) e Paskvalin (A) nel quarto tempo per proteste. Spettatori circa 500.

A cura di Gilberto D’Alessio

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.