Alla scoperta di Hirving Lozano, la punta devastante in arrivo al Napoli

Alla scoperta di Hirving Lozano, la punta devastante in arrivo al Napoli

Soprannominato Chucky, Lozano è un mix di esterno offensivo e punta devastante. Lui rappresenta il meglio che il calcio messicano ha da offrire.

Scopriamo di più su di lui.

In breve

Nome completo: Hirving Rodrigo Lozano Bahena
Data di nascita: 30/lug/1995
Luogo di nascita: Mexico City  
Età: 24
Altezza: 1,75 m
Nazionalità:   Messico
Posizione: Attaccante – Ala destra
Piede: destro
Squadra attuale:  PSV Eindhoven
In rosa da: 01/lug/2017
Procuratore:

Scadenza:

Mino Raiola

30.06.2023

Fornitore: Nike

 Gli Inizi

Hirving Rodrigo Lozano Bahena è nato il 30 luglio 1995 a Città del Messico. La sua famiglia è di origine spagnola: il padre si chiama Jesus Lozano, la madre Ana Maria Bahena.

Il padre ha spinto molto lui e suo fratello Bryan a giocare a calcio inculcandogli una ferrea volontà di arrivare in alto ed uscire da una condizione economia non rosea.

Hirving è cresciuto nel Pachuca, squadra di calcio sita a 90 chilometri a nord della capitale. E’ durante gli anni di militanza nel Pachuca (2009/2017) che ha ricevuto un particola soprannomo: Chucky! Molti sapranno chi è Chucky: bambola assassina protagonista di film horror. Tale soprannome gli è stato affibbiato data la sua somiglianza al protagonista di quel film, un volto un po’ alla psycho.

Al di là di tale curiosità, Hirving fa il suo esordio nella massima serie messicana l’8 febbraio 2014 nel match tra il Pachuca ed il Club America. Il coach Enrique Meza lo fa entrare all’83′ minuto e segna la rete che dà la vittoria alla sua squadra. Dicerto un grande esordio. Meza diceva: “los tempos de Dios son exactos», «i tempi di Dio sono esatti»

Da quella partita comincia a far parte sempre più spesso della prima squadra, ma è dalla stagione 2014/2015 che Lozano fa il salto di qualità diventando titolare inamovibile con 40 presenze, 9 gol, 7 assist.

Le sue eccellenti prestazioni vengono notate dallo scouting del PSV Eindhoven (e non solo) che riesce a strapparlo alla concorrenza ed ingaggiarlo per la cifra di circa 10 milioni di euro, cifra mai spesa un per un messicano, più del Chicharito Hernandez (7,5 milioni versati dal Manchester United)

Il suo adattamento al calcio europeo è stato immediato. Alla prima stagione prende parte a ben 30 gol del PSV con 19 reti e 11 assist, il tutto su 34 presenze. Diventa idolo della squadra, il giocatore più rappresentativo. Tale riconoscimento gli viene dato anche da parte della stessa dirigenza olandese che gli regala una Mercedes. Insomma un modo per coccolarsi il proprio talento e tenere lontani altri club. (Sino ad ora, come vedremo a breve)

La Nazionale

Il cammino nella nazionale messicana non comincia presto. Prende parte alla selezione Under-20 con cui vince il Campionato nordamericano del 2015 dando un grande contributo con 5 reti. Prende parte nella stessa stagione anche al Campionato Mondiale Under 20 durante il quale segna solo un gol.

Il debutto con la Nazionale maggiore avviene l’11 febbraio 2016 in una partita amichevole contro il Senegal. Ma sicuramente la prestazione più importante con la sua nazionale, quella che gli da una notorietà a più ampio raggio, è quella del 17 giugno 2018 in occasione della partita valevole per il Campionato del Mondo 2018. In quel match, il primo dei gironi, Lozano segna una grande gol contro la ben più quotata Germania.

Caratteristiche

Lozano è quello che si definisce un “the family man”; ama passare il tempo a casa ed aiutare nelle faccende domestiche. Sposato con Anita ancor prima che esordisse con i professionisti.

Determinato e ambizioso, anche un po’ ribelle; agli inizi della sua carriera. furono proprio Meza e la ragazza che divenne poi sua moglie che lo aiutarono ad indirizzare meglio le sue qualità, qualità enormi.

Lozano è una versione 2.0 del prototipo di calciatore messicano: ancora più veloce, più tecnico.

Preferisce giocare sulla fascia destra, anche se in carriera ha ricoperto più ruoli d’attacco: non a caso il gran gol effettuato contro la Germania nel match sopra richiamato lo ha fatto durante un contropiede, partendo da sinistra, dribblando verso il centro e freddando il portiere sul primo palo.

Lozano è principalmente una ala, devastante aggiungiamo ed anche completa: abile crossatore ma anche eccellenti doti realizzative, sa sempre farsi trovare nella posizione giusta denotando grande senso tattico.

Non è un giocatore privo di difetti. Tra le sue doti “meno speciali” sicuramente ci sono quelle difensive. E’ un aspetto su cui dovrà lavorare come su alcuni aspetti caratteriali. Hirving infatti ama stare al centro del gioco, atteggiamento un po’ egocentrico che può portarlo ad isolarsi.

Mercato

Lozano ha un contratto in scadenza nel 2023, stipendio di circa 1,5 milioni di euro. Al momento in cui scriviamo il calciatore è atteso all’aeroporto di Roma per firmare con il Napoli. Il trasferimento sarebbe avvenuto in seguito al pagamento della clausola di 42 milioni di euro ed un ingaggio al calciatore di circa 4,5 milioni di euro.

Il calcio è un gioco

Per gli amanti della simulazione calcistica più famosa al mondo, riportiamo la carta speciale dedicatagli da FIFA19

immagine tratta da futbin.com

Sono circa due anni che Lozano è diventato un punto di riferimento per i giocaotri di FIFA. Uno dei migliori esterni che si cerca sempre di inserire nei propri Ulimate Team!

Social Media

Profilo instagram:  clicca quì

Profilo Twitter: clicca qui

Wincatchers
Tufano
Vesux


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google