Alla scoperta di Sandro Tonali: il nuovo Pirlo che si ispira a Gattuso!

Alla scoperta di Sandro Tonali: il nuovo Pirlo che si ispira a Gattuso!

L’Italia calcistica è in cerca di nuovi talenti per riemergere dagli abissi di una crisi che ormai dura da troppo tempo. Per farlo necessita di nuove leve su cui progettare la rinascita di una squadra che possa ridare orgoglio e successi ai suoi tifosi. Tra queste sicuramente ci sarà, anzi c’è Sandro Tonali.

Scopriamo di più su di lui.

In breve

Data di nascita: 08/mag/2000
Luogo di nascita: Lodi
Età: 19
Altezza: 1,81 m
Nazionalità:   Italia
Posizione: Centrocampo – Mediano
Piede: destro
Procuratore: Roberto La Florio
Squadra attuale:  Brescia Calcio
In rosa da: 01/gen/2018
Scadenza: 30.06.2021
Opzione del contratto: per 1 anno
Ultimo prolungamento: 22/ago/2018

Gli inizi

Sandro nasce l’8 maggio del 2000 a Sant’angelo Lodigiani, paese in provincia di Lodi, tra i millennials italiani è sicuramente uno dei migliori prospetti.

Inizia a calpestare i primi campetti di calcio all’età di sette anni nei pulcini della Lombardia Uno e da subito mostra qualità di categoria superiore.

In una bella intervista di Valerio Spinella per Skysport, il mister Diego Aversa infatti ne sottolinea le qualità tecniche superiori rispetto ai pari età, sottolineando anche alcune peculiarità. Il mister ricorda infatti che Sandro sin dai pulcini era ambidestro nonostante quando si è così piccoli si tenda a giocare solo con il piede dominante; inoltre era un baby-leader in mezzo al campo.

Dopo due stagioni presso la Lombardia Uno, dopo qualche provino anche con club di Serie A come il Milan, passa nel 2009 al Piacenza, dove vi rimane per tre stagioni.

Nel 2012 entra a far parte della c.d. categoria dei giovanissimi (ossia quella riservata ai calciatori di età compresa tra i dodici ed i quattordici anni) del Brescia.

La crescita calcistica e l’esordio

La formazione e l’addestramento tecnico avviene, quindi, nel club delle “Rondinelle”, club in cui milita ancora, club che riesce a far esprimere tutto il suo potenziale.

Il talento emerge presto tant’è che già nella stagione 2015/2016 prende parte al campionato nazionale under 17 collezionando 17 presenze; nella stagione successiva (2016/2017) le partite diventano 24, bagnate anche da 11 gol, a cui vanno aggiunte 4 presenze nel campionato Primavera A.

E’ la stagione 2017/2018 che lo porta nel calcio “dei grandi”: il 26 agosto 2017 fa il suo esordio nella partita (persa) contro l’Avellino, subentrando a venti minuti dalla fine al posto di Cortesi sfiorando anche il gol del pareggio.

Diventa così il primo millennial a debuttare in Serie B!

Tuttavia la prima parte di quel campionato non lo vede più protagonista nella serie cadetta; solo dalla 22esima giornata ne fa di nuovo parte diventando titolare e concludendo il campionato con un totale di 19 presenze, 2 gol e 2 assist.

La maglia da titolare era ed è ormai sua, la stagione appena conclusasi lo ha visto protagonista con 34 presenze, 3 gol e 7 assist dando un massiccio contributo alla promozione del club nella massima serie italiana.

La Nazionale

La sua esperienza nella nazionale di calcio cominciò con la convocazione di mister Franceschini con la nazionale under 18, in occasione del “Torneo dei Gironi” che si svolse nel gennaio 2018 presso il centro sportivo federale di Coverciano.

Dopo qualche mese il suo esordio con la nazionale under 19 nella partita amichevole del 21 febbraio 2018 contro i pari età della Francia, mentre il suo esordio in una competizione ufficiale avviene il 21 marzo 2018 nella partita contro la Grecia U19 vinta 2-0 e valevole per le qualificazioni all’Europeo under 19 del 2018.

Di questa nazionale ne è stato protagonista prendendo parte anche a tutte le partite non solo di qualificazione ma anche alla fase finale dell’Europeo in cui l’Italia è arrivata fino alla finale persa però contro il Portogallo 4-3 dts.

Tonali vanta inoltre anche una convocazione nella nazionale maggiore di Roberto Mancini anche se non ha ancora fatto il suo esordio. Nella partita amichevoli contro gli Stati Uniti, infatti, è stato fatto debuttare al suo posto Moise Kean della Juventus.

Caratteristiche

Per descrivere le caratteristiche di questo talento è molto semplice, basta una parola: Pirlo. Eh già! Tutti gli addetti ai lavori ormai lo vedono a giusta ragione come il nuovo Pirlo, vuoi per il ruolo che ricopre – mediano con funzioni di regista arretrato – vuoi per le doti tecniche – passaggio corto e lungo, visione di gioco – e perchè no, vuoi anche per il “ciuffo” dei capelli.

Benchè sia da tutti visto come il nuovo Pirlo, Lui dice di ispirarsi a Ringhio Gattuso per la tenacia e l’abnegazione che il campione del mondo metteva in campo e a Modric per lo stile di gioco.

Mercato

La carriera di Sandro sembra ricalcare quella di Marco Verratti! Anche il calciatore attualmente in forza al PSG, infatti, era stato convocato nella nazionale maggiore quando ancora giocava in Serie B (ricordiamo nel Pescara di Zeman).

Il percorso del giovane playmaker italiano è quello di un predestinato e le quotazioni di mercato salgono ogni anno che passa.

Appena un anno fa la sua quotazione era di appena 250.000 €, mentre attualmente, complice anche un prolungamento del contratto di un’altra stagione, la sua quotazione è salita a 15 milioni.

Le richieste del club, tuttavia, non si fermeranno a questa cifra! I principali club italiani sono su di lui, soprattutto Juventus, Milan, Inter e Roma.

La bottega di Cellino (presidente del Brescia) è stata sempre una bottega cara, lo sarà sicuramente anche per questo giovane di talento che stesso il presidente ha definito un “mezzo marziano

Con il Brescia promosso in Serie A la trattativa è tutt’altro che semplice. Diversi saranno i fattori che dovrà valutare: di cuore, economici, tecnici e anche competitivi, data la possibilità di scegliere un club che gli permetta di disputare la Champions League.

Nulla esclude che possa anche decidere di trascorrere un’altra stagione nel Brescia e avere così la possibilità di crescere disputando il suo primo campionato di Serie A.

Focus Napoli

Come anticipato anche il Napoli è forte sul ragazzo. L’estate scorsa il club partenopeo fu vicino a prenderlo, affare saltato probabilmente per motivi di sponsor legati come si sa ormai ai diritti di immagine, e sull’eccessivo esborso che la società avrebbe dovuto sostenere per un calciatore di 18 anni che non aveva mia giocato nella massima serie italiana.

Al momento non risultano altro se non un generico interesse.

Il calcio è un gioco

Per gli amanti della simulazione calcistica, riportiamo la carta dedicatagli da FIFA19.

immagine tratta dal sito futbin

Si suggerisci un utilizzo nella modalità carriera, o magari nella modalità ultimate team come carta da scambiare in una SBC.

Per gli amanti della simulazione manageriale, riportiamo la carta tratta dal database di football manager 2019.

Sicuramente è un giocatore da acquistare ad inizio carriera e farlo crescere con allenamenti e partite ufficiali; notevoli sono i miglioramenti dei vari parametri che ha nel corso degli anni, provato in prima persona.

Social Media

Profilo Instagram: clicca qui

Giuseppe Germano Croce

Vesux


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google