Chievo Verona-Napoli 1-3, le pagelle di IamNaples.it: Insigne leader, bene Jorginho. Da rivedere Maksimovic e Koulibaly

Milik in crescita, sbandano i due centrali negli ultimi venti minuti

Il Napoli passa sul campo del Chievo Verona, mette ansia alla Roma impegnata contro il Torino e tiene a distanza di sicurezza l’Inter e la Lazio, che hanno sconfitto il Bologna e l’Empoli. Insigne, Hamsik e Zielinski piegano il Chievo, prima che Meggiorini andasse a segno, mettendo ansia al Napoli. Ecco le pagelle di IamNaples.it:

REINA 6,5: E’ chiamato in causa una sola volta e si fa trovare pronto, al 27’, sul risultato di 0-0, quando risponde ad una conclusione di Inglese sugli sviluppi di una ripartenza nata da una palla persa da Inglese.

HYSAJ 6: E’ attento in copertura, muovendosi bene anche nella realizzazione della linea difensiva. Si propone con discreta frequenza ma con il centravanti di peso bisogna cercare di più il campo in ampiezza per i cross.

GHOULAM 6,5: Soprattutto nella ripresa si propone con continuità sulla corsia sinistra, realizza qualche cross interessante per Pavoletti, tiene bene il campo anche in copertura. Sbaglia solo il movimento al 79’, quando tiene in gioco Gakpe in zona pericolosa.

MAKSIMOVIC 5,5: Nel momento di maggiore difficoltà, al 75’, sull’1-3, salva due volte il risultato sulle conclusioni di Gobbi e De Guzman. Commette tanti errori nella gestione del palleggio nella propria trequarti e sugli sviluppi del gol di Meggiorini sbaglia in coppia con Koulibaly il movimento sul lancio dalle retrovie. In queste situazioni si legge la traiettoria in anticipo e si scappa dietro.

KOULIBALY 5,5: Non è ancora tornato il vero Koulibaly dalla Coppa d’Africa. Commette tanti errori nella gestione del pallone, anche nei momenti di maggiore sofferenza. Sul gol di Meggiorini, pecca di presunzione tentando l’intervento in spaccata invece di scappare dietro.

ALLAN 6,5: Propizia la rete del momentaneo 0-2, con la percussione che porta al gol di Hamsik. (Dal 39’ Zielinski 6,5: Sfrutta il suo tiro dalla distanza e, con l’aiuto della deviazione di Spolli, realizza la rete del momentaneo 0-3)

JORGINHO 7: Domina in mezzo al campo, gestisce con disinvoltura il palleggio per gran parte della partita, poi cala come tutta la squadra nei venti minuti finali. Rispetto ad altre partite, è apparso in crescita anche sotto il profilo del recupero palla.

HAMSIK 6,5: Non vive una giornata all’insegna della grandissima brillantezza ma è comunque prezioso nella costruzione della manovra e poi segna la rete del momentaneo 0-3, portandosi a -5 dalle reti di Maradona in maglia azzurra. Nel finale è suo il cross per il gol di Giaccherini annullato per una dubbia posizione di fuorigioco.

CALLEJON 6: La solita prestazione di grande sacrificio, lavora tanto in fase difensiva anche nei momenti più difficili della ripresa. Non ha la brillantezza delle giornate migliori e non capitalizza la palla del possibile 1-4 all’87’.

PAVOLETTI 5,5: L’impegno c’è, è provvidenziale il suo contributo in fase difensiva, però, è ancora un pesce fuor d’acqua nei meccanismi di gioco degli azzurri. La squadra deve lavorare in maniera diversa per valorizzare le sue caratteristiche ma lui deve affinare le scelte e i tempi nella realizzazione dei movimenti. (Dal 70’ Milik 6: Procede bene il processo graduale di recupero, è apparso in crescita in termini di dinamismo rispetto allo spezzone di Madrid, sul tiro-cross di Callejon va anche vicino al ritorno al gol)

INSIGNE 7,5: La sua prestazione cambia in tre minuti. Al 27’ commette un errore di sufficienza quando realizza un cambio di gioco orizzontale che fa ripartire il Chievo, al 30’ inventa una magia che porta il Napoli in vantaggio e sulle ali dell’entusiasmo non si ferma più. Ha portato a casa la ventiduesima presenza consecutiva dal primo minuto ma non sembra affatto stanco. Nella ripresa è sempre propositivo, si muove tra le linee, è costantemente nel vivo del gioco ed è suo l’assist per il gol di Zielinski. (Dal 77’ Giaccherini 6,5: Entra con lo spirito giusto, è sempre nel vivo del palleggio nella trequarti avversaria. Va anche a segno ma la terna arbitrale annulla per una posizione di fuorigioco da rivedere)

SARRI 6,5: La squadra è con lui, ciò conta più di qualsiasi altro ragionamento dopo la sfuriata di De Laurentiis a Madrid e il silenzio stampa imposto dalla società. C’è ancora da lavorare su tanti aspetti: il Napoli con il centravanti puro non è ancora fluido come quando in campo c’è Mertens, bisogna migliorare il rendimento della squadra con quest’alternativa tattica. Sotto il profilo della mentalità, c’è ancora da crescere: il calo di tensione che consente al Chievo di rientrare in partita merita un’attenta riflessione.

Ecco il tabellino del match:

CHIEVO VERONA: Sorrentino 6,5; Cacciatore 5,5, Spolli 6, Gamberini 5,5, Gobbi 6,5; Izco 5,5, Radovanovic 5 (45′ Meggiorini 7), Hetemaj 5,5; Birsa 5,5, Castro 5 (64′ De Guzman 6); Inglese 5,5 (71′ Gakpe 6,5). All. Maran 6

NAPOLI: Reina 6,5; Hysaj 6, Maksimovic 5,5, Koulibaly 5,5, Ghoulam 6,5; Allan 6,5 (43′ Zielinski 6,5), Jorginho 7, Hamsik 6,5; Callejon 6, Pavoletti 5,5 (70′ Milik 6), Insigne 7,5 (77′ Giaccherini 6,5). All. Sarri 6,5

Arbitro: Irrati di Firenze

Ammoniti: 54′ Cacciatore (CV)

Marcatori: 31′ Insigne, 38′ Hamsik, 58′ Zielinski, 72′ Meggiorini.

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.