Crotone – Napoli 0-1, le pagelle di IamNaples.it: Hamsik fa 117 in azzurro e decide il match, serata in ombra per Mertens

Crotone – Napoli 0-1, le pagelle di IamNaples.it: Hamsik fa 117 in azzurro e decide il match, serata in ombra per Mertens

Il Napoli chiude il proprio 2017 in bellezza, battendo allo Scida il Crotone grazie ad una rete di capitan Hamsik, fresco detentore del record di goal nella storia del Napoli. Ecco le pagelle di Crotone-Napoli a cura di IamNaples.it:

REINA 6: Mai chiamato concretamente in causa nel primo tempo, lo spagnolo sbaglia un rinvio intorno al 60’, ma riesce ad intercettare con una mano la conclusione di Trotta che consegue al suo errore. Al 76’, è lesto nel distendersi, deviando la sfera in calcio d’angolo su una conclusione insidiosa di Crociata.

MAGGIO 6: Affidabile in fase di copertura, si proietta sovente nella metà campo avversaria – soprattutto nel primo tempo, complice la flebile manovra offensiva dei rossoblù –, andando anche al cross in più circostanze e rivelandosi dunque un buon supporto per Callejon.

ALBIOL 6: Costretto spesso a impostare l’azione – non sempre con risultati eccellenti, in verità –, nel primo tempo si fa trovare fuori posizione su una delle rare ripartenze rossoblù, ma senza vere e proprie conseguenze. Nella ripresa, entra in ritardo su Rohden e riceve un’ammonizione che ne condiziona un po’ gli interventi sulle successive ripartenze del Crotone, portandolo talvolta a temporeggiare anche troppo.

KOULIBALY 6,5: Non concede nulla agli attaccanti del Crotone e, al contrario del compagno di reparto, in questa gara mantiene con costanza la posizione, prendendosi qualche libertà solo a volte nell’anticipo sull’avversario o per dare avvio dal basso all’azione del Napoli.

HYSAJ 6: In fase offensiva collabora più volte con Insigne per sfruttare la superiorità numerica sulla fascia sinistra; i frequenti movimenti di Trotta ad accentrarsi lo esentano dal duello diretto sulla sua fascia di competenza e complessivamente riesce a disimpegnarsi bene, aiutando i compagni in copertura.

 ALLAN 7: Offre ad Hamsik l’assist che porta lo slovacco al goal, si dimostra dinamico in entrambe le fasi e decisivo nelle ripartenze grazie alle ormai note qualità nel dribbling. Visto l’attuale stato di forma, pare insostituibile nello scacchiere tattico di Sarri, che difficilmente potrà privarsi lui.

JORGINHO 6: Qualche errore di troppo in fase di impostazione – anche a causa del terreno di gioco non propriamente ottimale –, viene limitato talvolta dal prezioso lavoro di Budimir in fase di non possesso, ma si dimostra troppo morbido negli interventi. Viene anche ammonito al 30’ per fallo su Rohden. DIAWARA (dal 77’) 6: Rischia di siglare il goal del 2-0 con una splendida conclusione dalla distanza che pare indirizzata nel sette e che soltanto un prodigioso intervento di Cordaz può disinnescare. Apporta maggior fisicità in mezzo al campo rispetto a Jorginho,  aiutando a contenere la pressione offensiva del Crotone nel finale di gara.

HAMSIK 7,5: Indossando questa sera la maglia che celebra il suo record di reti in azzurro, lo slovacco ci prende gusto, dopo un lungo digiuno, e sigla anche il 117° goal con la maglia del Napoli, sbloccando un match fino ad allora insidioso. Grazie ai suoi movimenti e agli scambi rapidi con Insigne, la catena di sinistra si rivela ancora una volta zona nevralgica per il gioco del Napoli.

CALLEJON 6,5: Buona prestazione all’insegna dell’equilibrio in entrambe le fasi. Dopo la traversa di Insigne al 62’, va vicino al goal del raddoppio sulla ribattuta, ma l’intervento di Cordaz si rivela provvidenziale. Lo stesso Cordaz – che disputa un’ottima gara, limitando inevitabilmente un passivo che poteva essere più ampio –, sul finire di gara si supera con un’altra grande parata, negando all’attaccante spagnolo la rete del raddoppio azzurro.

MERTENS 5,5: Serata da dimenticare per il belga, che trova lo specchio della porta soltanto in un’occasione con un colpo di testa, pur andando più volte alla conclusione (anche su calcio da fermo). A parte qualche pallone recuperato e qualche barlume di pressing, l’attaccante si rivela poco nel vivo del gioco. ROG (Dall’88’) S.V.

INSIGNE 6.5: Inizio non brillante in termini di precisione per il talento di Frattamaggiore, ma la catena di sinistra alla lunga si rivela come sempre cruciale per le sorti del Napoli e le accelerazioni di Lorenzo consentono agli azzurri di proiettarsi nella metà campo avversaria e di crescere dopo un buon inizio del Crotone. Cordaz gli nega il goal al 35’ con una splendida parata, mentre al 62’ è la traversa a dire “no” al fantasista azzurro.  ZIELINSKI (dal 67’) 6: mette in mostra le proprie qualità quando i ritmi sono inevitabilmente calati. Gioca da esterno alto, ma ovviamente con caratteristiche differenti da Insigne e supportando molto il centrocampo sulle ultime ripartenze del Crotone di fine gara.

 

A cura di Mariano Menna

 

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google