FOCUS – Europa League, le possibili avversarie: Sarri ed Emery, ancora no! Spagna meta gradita?

FOCUS – Europa League, le possibili avversarie: Sarri ed Emery, ancora no! Spagna meta gradita?

Le migliori 8, solo 4 partite in due confronti e poi la tanto attesa Baku, città azera protagonista della finale della competizione. Domani alle 13.00, il Napoli scoprirà la sua avversaria. Come nel precedente sorteggio nessun vincolo, tutte possono prendere tutte. Da quest’anno un’importante novità nel sorteggio dei quarti di finale. Non saranno decisi soltanto gli abbinamenti del prossimo turno, ma verrà stilato l’intero tabellone che condurrà alla finale. Le squadre qualificate, dunque, conosceranno l’avversario da affrontare ai quarti di finale ma anche le possibili squadre da sfidare in semifinale in caso di passaggio del turno. La squadra che verrà sorteggiata per prima giocherà l’andata in casa. Ecco le 7 possibili sfidanti:

CHELSEA: Tra i favoriti in assoluto, gli uomini di Sarri hanno asfaltato la Dinamo Kiev confermando, semmai ce ne fosse stato bisogno, la propria forza. In Europa il tecnico dei Blues ha visto esprimere ai suoi il miglior calcio da quando è approdato oltremanica. Un eventuale accoppiamento con il Napoli avrebbe il sapore di derby. Higuaìn, Jorginho e lo stesso Sarri. Pronti a tutto? DIFFICOLTA’: ALTA

VALENCIA: Sul filo del rasoio, o meglio, del 90°! Goncalo Guedes riacciuffa il Krasnodar sull’1-1 e grazie alla vittoria in casa porta i suoi ai quarti. Tutte le difficoltà però della squadra sono emerse in questo doppio confronto. La squadra spagnola, che era inserita nei gironi di Champions League con Juventus e Manchester United non ha mai dato l’impressione di essere così pericolosa. L’accoppiamento non sarebbe proprio tra i peggiori… DIFFICOLTA’: BASSA

ARSENAL: La tranquillità, la sicurezza, la consapevolezza. Un solo nome: Unai Emery. L’allenatore che di più ha vinto in Europa League ai tempi del Siviglia si dimostra ancora una volta avvezzo a questa competizione. Dopo il clamoroso tonfo in Francia, un secco 3-0 per farsi trovare lì nei quarti. I Gunners insieme ai cugini Blues sono tra i favoriti, in campionato sono in piena lotta zona Champions League e quindi un sorteggio lontano da Napoli, per il momento, andrebbe più che bene. DIFFICOLTA’: ALTA

BENFICA: Soltanto i supplementari per avere la meglio sulla modesta Dinamo Zagabria. I portoghesi non sono più le aquile indomabili di qualche anno fa. Il solo Joao Felix, giovane talento del calcio portoghese non può e non deve preoccupare un eventuale sorteggio con gli azzurri. DIFFICOLTA’: MEDIA

EINTRACHT FRANCOFORTE: Rognosi. Duri. Tedeschi. L’Eintracht per l’Inter era un pericolo e i nerazzurri ci hanno rimesso la pelle. Jovic, il baby talento serbo, ha risolto il discorso qualificazione con un gol. Si candidano come possibile sorpresa della competizione, vista anche l’imbattibilità tra girone e fase ad eliminazione diretta. DIFFICOLTA’: MEDIA

SLAVIA PRAGA: Eliminare il Siviglia non era facile ma i cechi dopo essere andati sotto nei tempi supplementari hanno trovato la forza e la motivazione per arginare gli andalusi e sbatterli fuori dalla competizione. Si candidano a Cenerentola dei sorteggi ma guai a sottovalutarli. Chiedere al Siviglia! DIFFICOLTA’: BASSA

VILLARREAL: Il sottomarino giallo, non senza sorprese, in uno dei confronti più equilibrati degli ottavi, è riuscito ad avere la meglio sullo Zenit. Gli spagnoli, che ancora annaspano nelle zone basse della Liga, in Europa sembrano aver trovato la loro giusta dimensione. Nonostante ciò, un accoppiamento sarebbe cosa gradita ad Ancelotti e soci. DIFFICOLTA’: BASSA

 

A cura di Salvatore Garofalo


La redazione di IamNaples.it

Tufano>
Vesux


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google