FOCUS – Tutto quello che c’è da sapere sulle quindici possibili sfidanti del Napoli ai sedicesimi di Europa League. Da evitare Sporting Lisbona e Shakhtar

Attenzione anche a Olympiakos, Galatasaray e Celtic

Definito il quadro delle possibili avversarie del Napoli ai sedicesimi di Europa League. Sono quindici le papabili sfidanti degli azzurri: quattro provengono dalla Champions League (Galatasaray, Club Brugge, Shakhtar Donetsk e Viktoria Plzen), undici dai gironi di Europa League. Il Napoli sarà testa di serie nel sorteggio di Nyon grazie ai 9 punti raccolti nel girone che l’hanno portato ad essere la prima delle quattro migliori terze dei gironi (quindi eviterà le altre tre terze, Inter, Valencia e Benfica oltre a tutte le prime dei gironi ed avrà il vantaggio del ritorno in casa). Clamorosa l’eliminazione del Milan, che porta l’Olympiakos tra le possibile sfidanti. Il Napoli non potrà sfidare la Lazio ai sedicesimi.

Queste le teste di serie: provenienti dalla Champions League: Napoli, Inter, Valencia, Benfica.

Queste le teste di serie prime nei gironi di Europa League che non potranno essere sorteggiate con il Napoli: Villarreal, Eintracht, Genk, Siviglia, Dinamo Kiev, Chelsea, Dinamo Zagabria, Arsenal, Bayer Leverkusen, Salisburgo, Zenit. Betis

Ecco tutte le possibili avversarie del Napoli ai sedicesimi di finale:

GALATASARAY: Il Galatasaray, squadra di Istanbul, è arrivato terzo nel girone D di Champions League con 4 punti, uno dei più semplici, con Porto, Schalke 04 e Lokomotiv Mosca. In squadra ci sono alcuni ex “italiani”, come l’allenatore Fatih Terim, l’ex interista Nagatomo, il portiere Muslera. Tra i giocatori più importanti l’attaccante svizzero Derdiyok, il nigeriano Onyekuru, il marocchino Belhanda e l’algerino Feghouli. in campionato è attualmente settimo con 25 punti. Difficoltà: MEDIA

CLUB BRUGGE: I belgi hanno ottenuto sei punti in un girone già praticamente segnato con Borussia Dortmund, Atletico Madrid e Monaco. La squadra è allenata dal croato Leko, in campionato è in lotta per il titolo, al terzo posto e a cinque lunghezze dal Genk. Da segnalare l’ex promessa Stefano Denswil, difensore di cui qualche anno fa si parlava molto bene, oltre ai centrocampisti Nakamba e Wormer e all’attaccante Wesley. Difficoltà: MEDIA

SHAKHTAR DONTESK: La squadra dell’ex attaccante azzurro Fonseca è tra le avversarie più temute per il Napoli, che non hanno ricordi positivi con gli ucraini. I “brasiliani” di Ucraina. Tra i giocatori più importanti ci sono il difensore Yaroslav Rakytskyi, il terzino Ismaily e gli esterni Taison e Marlon. In Champions poteva forse essere fatto di più: il City era un avversario proibitivo, ma il Lione, arrivato secondo, no. In campionato è dominio incontrastato. Difficoltà: ELEVATA

VIKTORIA PLZEN: I cechi hanno già eliminato il Napoli ai sedicesimi di finale di Europa League, ma la squadra di Mazzarri di quei tempi aveva un’altra rosa ed erano altri tempi. Sette i punti conquistati nel girone di Real Madrid e Roma, in Champions la squadra di Vrba gioca con un 4-2-3-1, nell’ultima uscita ha battuto la Roma e in campionato è seconda alle spalle dello Slavia Praga. Difficoltà: BASSA

FENERBAHCE: La squadra di Koeman è arrivata seconda nel girone D alle spalle della Dinamo Zagabria in un gruppo con Trnava e Anderlecht. In squadra ci sono alcune vecchie glorie come Valbuena e Soldado, oltre agli attaccanti Slimani e Andrew Ayew. In campionato, la squadra di Istanbul è clamorosamente penultima. Difficoltà: BASSA

SPORTING LISBONA: Lo Sporting di Lisbona è arrivato secondo in un girone semplice con 13 punti. Primo l’Arsenal, out Vorskla e Qarabag. Ben due italiani in rosa, il portiere Emiliano Viviano e l’ex Juve Stefano Sturaro. Sono tra le avversarie più difficili per gli azzurri: Bas Dost, attaccante olandese seguito anche dal Napoli, è una buona punta, ma ci sono anche calciatori come Bruno Fernandes, Raphinha, Nani, Battaglia, Wendel, Coates e Mathieu. In campionato la squadra di Keizer è seconda e lotta con Porto e Braga. Difficoltà: ELEVATA

BATE BORISOV: Il BATE Borisov, squadra bielorussa, è arrivata seconda nel girone del Chelsea con 9 punti. Aleksej Baga, allenatore 37enne, è primo nella Vjssaja Liha. Difficoltà: BASSA

RENNES: I francesi del Rennes si sono qualificati battendo l’Astana nello scontro diretto e salendo a 9 punti nel girone vinto dalla Dynamo Kiev con 11 punti. La squadra allenata da Stephan è solo decima in Ligue One. In rosa l’ex “italiano M’Baye Niang e alcuni giocatori interessanti come l’esterno d’attacco Sarr, il centrocampista Benjamin Bourigeaud, Benjamin Andrè e Hatem Ben Arfa. Difficoltà: BASSA

MALMOE: Gli svedesi del FF Malmoe, guidati dal tedesco Uwe Rosler, sono terzi nell’Allsvenskan alle spalle di Aik Solna e Norrkoping. in Europa League hanno fatto fuori i più accreditati turchi del Besiktas, alle spalle del Genk, squadra belga. Difficoltà: BASSA

KRASNODAR: I russi del Krasnodar sono arrivati secondi nel girone del Siviglia, a pari punti con gli stessi spagnoli e a sole due lunghezze dallo Standard Liegi. Tra i giocatori più interessanti della rosa di mister Musaev c’è il trequartista svedese Claesson. Nel campionato russo è testa a testa con lo Zenit primo in classifica con 34 punti e distante una sola lunghezza. Difficoltà: BASSA

RAPID VIENNA: Gli austriaci del Rapid Vienna hanno concluso il girone da secondi, a pari punti con il Villarreal. in campionato gli austriaci di Kühbauer stentano e sono solo ottavi. Difficoltà: BASSA

ZURIGO: Lo Zurigo ha concluso il girone A al secondo posto con dieci punti, alle spalle del Leverkusen, buttando fuori Aek Larnaca e Ludogorets. Nella squadra di Thorsten Fink, nona nella Super League svizzera, c’è l’ex Torino e Crotone Arlind Ajeti. Difficoltà: BASSA

CELTIC: E’ sempre difficile affrontare il Celtic nell’incandescente clima di Glasgow. Il red Bull Salisburgo ha dominato il girone, vincendole tutte, lasciando agli scozzesi il secondo posto con 9 punti. La squadra di Brendan Rodgers, prima nella Scottish League, ha due prospetti interessanti come Tierney e Benkovic. Difficoltà: MEDIA

SLAVIA PRAGA: I cechi dello Slavia Praga, allenati da Jindrich Trpisovsky sono capolisti della Het Liga ceca. In Europa League hanno concluso il girone con dieci punti alle spalle dello Zenit. Difficoltà: BASSA

OLYMPIAKOS: I greci dell’Olympiakos hanno clamorosamente fatto fuori il Milan, vincendo stasera ad Atene con un 3-1. Il Betis ha vinto il girone, i greci e il Milan sono arrivate entrambe a dieci punti, ma l’Olympiakos ha avuto la meglio grazie alla differenza reti. Cissè, un’autorete di Zapata e Fourtounis hanno fatto fuori Gattuso e co. In campionato l’Olympiakos di Pedro Martins è terzo dietro Paok Salonicco e Atromitos. Difficoltà: MEDIA

A cura di Dario Gambardella

Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.