Glasgow Rangers-Napoli, le probabili formazioni: scalpita Simeone

Dopo il primo gol in Champions League dopo soli tre minuti, per Simeone s’avvicina anche la sua prima da titolare nella principale competizione europea per club. L’infortunio di Osimhen apre per ogni partita il ballottaggio Simeone-Raspadori, stavolta il Cholito sembra in vantaggio perchè sarà una partita diversa rispetto a quella di sabato contro lo Spezia.

Sabato il Napoli doveva proiettarsi al dominio totale del campo con il proposito di far uscire gli avversari, stanarli con il palleggio continuo e rapido. All’Ibrox Stadium inevitabilmente sarà diverso, con una battaglia fisica e la necessità di dover combattere anche dentro l’area avversaria. Spalletti sembra aver dato qualche indizio tra le righe delle sue parole: “Con Giovanni si riesce di più ad attaccare la profondità perché è quello che fa di mestiere, gli piace molto vedere cosa c’è dietro la linea difensiva. Lui è un calciatore forte proprio per questo tipo di entusiasmo, così è normale che si faccia quel passo in avanti per diventare dei campioncini. È entrato due-tre volte dalla panchina, quasi mi chiedeva di non dirgli nulla per avere anche trenta secondi in più in campo. Così diventa tutto più facile”.

Rispetto alla partita contro lo Spezia, potrebbero esserci cinque cambi: Kim e Olivera per Juan Jesus e Mario Rui in difesa, Lobotka Zielinski per Ndombele ed Elmas a centrocampo, Simeone per Raspadori al centro dell’attacco.

Rangers, Van Bronckhorst deve cambiare il portiere: tocca al quarantenne McGregor

Il Rangers ha potuto riposare nel corso del weekend, a causa del lutto nazionale è stata rinviata la partita contro l’Aberdeen. Un vantaggio non di poco conto, anche se a sorpresa il centrocampista Davis la pensa diversamente: “Veniamo da un periodo difficile, peccato non aver potuto giocare”.  La squadra di Van Bronckhorst è reduce da due sconfitte per 4-0 contro il Celtic in campionato e l’Ajax in Champions League. In casa, però, cambia tutto, nel 2022 un solo ko tra le mura amiche lo scorso 3 aprile contro il Celtic.

La novità riguarda il ruolo di portiere, manca per infortunio il titolare McLaughlin, toccherà al quarantenne McGregor. Il sistema di gioco è il 4-3-3, la linea difensiva sarà composta da Tavernier, Goldson, Sands Barisic, Davis, Lundstram e Kamara agiranno a centrocampo, nel tridente offensivo si muoveranno Tillman, Colak Kent.

Ecco le probabili formazioni:

GLASGOW RANGERS (4-3-3): McGregor; Tavernier, Goldson, Sands, Barisic; Davis, Lundstram, Kamara; Tillman, Colak, Kent. All. Van Bronckhorst

NAPOLI (4-3-3): MeretDi Lorenzo, Rrahmani, Min-Jae Kim, Olivera; Anguissa, Lobotka, Zielinski; Politano, Simeone, Kvaratskhelia. A disp.: Sirigu, Idasiak, Zanoli, Ostigard, Juan Jesus, Mario Rui, Elmas, Ndombele, Gaetano, Zerbin, Raspadori. All. Spalletti

A cura di Ciro Troise

 

 

STufano
Sartoria Italiana
Vesux
Gestione Sinistri
Il gabbiano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.