RILEGGI LIVE – Spalletti in conferenza stampa: “Siamo contenti di Demme, poi è lui che decide. Kim? La vedo difficile che possa lasciare Napoli”

Termina la conferenza stampa

Spalletti: “Devo ringraziare Ali’, il proprietario della struttura che ci ha ospitato in Turchia, ha messo a nostra disposizione tutto ciò che ci servica. Ci ha aperto casa sua e ci ha messo a disposizione anche le sue cose personali. E’ stato un piacere parlare di calcio con lui, perchè  è anche il presidente del Bodrum, squadra sesta in serie B. E’ stato bello confrontarsi, conosceva giaà le cose che ci occorrevano. Sarà un  piacere ospitarlo al Maradona per ricambiare l’affetto che ha avuto per noi. Grazie Alì

Spalletti: “Squadre più blasonate su Kim? Ci sono squadre che hanno più  blasone a livello calcistico del Napoli, ma meno come passione. La vedo dura che Kim possa lasciare il Napoli, si trova talmente bene nella squadra, in città , è  talmente adatto al nostro modo di essere con la sua professionalità , tranquillità ,  qui è il posto giusto per lui”.

Spalletti: “Se stiamo seguendo calciatori turchi? Per il mercato noi abbiamo Giuntoli, che è colui il quale va a vedere situazioni nuove. Noi siamo tranquilli. Finiremo il campionato con questa rosa qui. Siamo felici di avere a che fare con professionisti di livello. Noi vogliamo finire la stagione con questa rosa qui. E’ chiaro che il direttore forte, come il calciatore forte, sa prevedere il mercato e si prepara. E’ ovvio che sul suo taccuino ha già dei calciatori forti per la prossima stagione

Spalletti: “Mercato? Ci sono delle voci su Demme? Noi stiamo bene cosiì e non vogliamo che avvenga qualcosa nè in uscita e nè in entrata. Poi se qualche giocatore vuole giocare di più, si vedrà . Ho fatto giocare  dimeno Demme per colpa l’infortunio. Se vuole andare a giocare valuteremo di restare così lo stesso, perche’ ho calciatori che mi possono far sopperire a Demme. Poi è chiaro che il mercato puo’ mettere a disposizione situazioni, ma noi siamo contenti cosi’. Siamo contenti di Demme e preferiamo che resti con noi, poi e’ lui che decide”.

Spalletti: “Condizioni di Sirigu? Ci rende tranquilli il fatto che si stia allenando bene. E’ vicino al rientro. Se dovessero venire fuori altre situazioni faremo delle valutazioni. Se le cose scorreranno tranquillamente siamo abbastanza tranquilli”.

Spalletti: “Terim? Gli auguro di risolvere i problemi con la famiglia, mi dispiace non averlo abbracciato. Era felicissimo di ospitarci nella sua Nazione, nelle sue terre. Mi ha mandato un biglietto qualche giorno fa. Gli auguro di tornare a fare l’allenatore il prima possibile e spero di incontrarlo il prima possibile”.

Spalletti: “Più che altro i complimenti vanno fatti da parte nostra a loro. Venire ad allenare in un campionato di livello come quello turco, che apre a modi diversi di interpretare e vivere lo sport, ci vuole una bella umiltà. E’ fondamentale per un allenatore. Per gente come Montella e Pirlo e’ stato bellissimo vederli in grado di modificare il loro ruolo. Mi hanno parlato di alcuni calciatori molto forti qui in Turchia. Li ho visti felici di essere qua. Giocarci tante volte contro mi ha reso la vita difficile. Montella lo conosco bene. Spero di incontrarli da allenatore anche in Italia”.

Spalletti: “Bilancio di questo ritiro? Conosco un solo modo per tracciare la mia giornata, se sono soddisfatto del lavoro espresso. Si va alla ricerca delle cose che ci mancano. L’unica che non abbiamo è quella che ci rovina tutto quello che possediamo. Il tempo è stato usato benissimo. Abbiamo trovato il massimo della disponibilità dai ragazzi del marketing e dei social, che lavorano con noi, per farci trovare tutto pronto. Non ci sono stati grossi infortuni. Abbiamo lavorato su quelle cose che abbiamo deciso di approfondire. Contro il Crystal Palace possiamo valutare se le cose sono state fatte bene o no. Siamo contenti di essere qui in Turchia. A quelli che dicono che era meglio non fare un break perché la squadra stava andando bene, dico che necessitavamo di uno stop. Ci sarebbe stato qualche pareggio, invece possiamo ripartire forte. Scomoda di piu’ chi aveva trovato un equilibrio. Ci saà  la possibilità di altre amichevoli, di lavorare a Castel Volturno. Se rivedrò lo stesso interesse visto qui anche quando torneremo a Castel Volturno ne saro’ felicissimo”.

Spalletti: “Sirigu sta svolgendo un programma che prevedeva delle valutazioni step by step e siamo felici del livello che ha raggiunto, quando rientrerà farà poi allenamenti, così come Rrahmani che ha sfruttato questa sosta per rimettere dentro lavoro a secco e poi a Napoli inizierà di nuovo a lavorare con  pallone. Demme, invece, ha un affaticamento, ma senza lesione e domani  starà fuori solo per precauzione”.

Spalletti: “Contro l’Antalya è stato un buon test, perché Sahin è uno che mi piace per il calciatore che è stato, per la persona ed il professionista. È stata una buona gara per noi, visto che arrivavamo da un breakfast. Abbiamo fatto una buona partita, anche nelle cose nuove che ho chiesto ai calciatori. Ho visto sia interesse che qualità. Ovviamente il Crystal Palace è di un livello superiore, sulla carta”.

Benvenuti alla diretta testuale di IamNaples.it della conferenza stampa di Luciano Spalletti in vista dell’amichevole di domani contro il Crystal Palace

Sartoria Italiana
Vesux
Gestione Sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.