RILEGGI IL LIVE – Gattuso: ”Il Napoli fa paura. Higuain? Per giocare a calcio bisogna correre. Piatek sembra Robocop ”

Finita qui la conferenza stampa di Gattuso.

Sulla doppia sfida con il Napoli; “Dobbiamo rimanere attaccati alle prime posizioni fino a primavera, per noi sono tutte gare decisive”.

Sulla fase difensiva: “Di quei 14 gol presi, 7-8 ce li siamo fatti da soli. Abate per esempio ha tutte le caratteristiche per giocare centrale, il miglioramento più grande della difesa è vedere la tranquillità. Abate e Zapata ci stanno mettendo impegno, Zapata è dall’anno scorso che continua a migliorare. Possiamo fare molto meglio”.

Su Higuain e i carichi di lavoro: “Tutti si lamentano, ma per giocare a calcio bisogna correre e fare fatica. La bacchetta magica non ce l’ha nessuno”.

Su Cutrone: “Da due o tre settimane a questa parte ha capito le parole che gli dico. Non è un caso che ha segnato con la Samp quando è entrato. Da quando abbiamo cominciato l’ho visto cambiato e sono contento. Quando ti brucia che non giochi devi avere lo stesso entusiasmo di quando giochi. Deve avere lo stesso atteggiamenti se gioca o non gioca”.

Su Piatek e Cutrone: “Si può fare tutto, ma non è che abbiamo venti attaccanti, abbiamo solo 2 punte di ruolo. Certe partite le possiamo fare con 2 punte. La scelta Piatek è stata fatta in modo condiviso, c’è sempre un dialogo e la scelta l’abbiamo fatta insieme”.

Su Piatek e Higuain: “E’ andato via un grande campione ma è arrivato un giocatore che ha grande voglia e può darci una mano”.

Su Calhanoglu: “Sono cose che vi siete inventati voi. Il Lipsia lo voleva ma la società non lo vende, non è mai stato sul mercato. Zapata è in scadenza, la società gli ha proposto il rinnovo e lui deve valutare. Non mi aspetto nessuna uscita, Zapata va in scadenza e stiamo valutando, vogliamo trattenerlo”.

Sul Napoli: “Fa paura, palleggia tantissimo e riesce a verticalizzare molto di più. Dobbiamo fare una grande prestazione per portare punti a casa”.

Sul mercato: “Siamo a posto così”.

Su Paquetà: “Il modulo non si cambia, in fase di non possesso si comporta in un modo in fase di possesso si trova vicino all’attaccante. Può fare di più, è un brasiliano atipico. Ha qualità incredibili”.

Su Piatek dall’inizio: “Vediamo domani”.

Su Higuain e il malessere: “Quando non segni con continuità c’è pressione. Però è normale che quando non segni la stampa o le Tv ti massacrano, e questo l’ha sofferto. Forse ha sofferto l’ipotesi che non veniva riscattato se non arrivava quarto. L’espulsione con la Juve gli è rimasto addosso”.

Su Higuain: “Fa parte del passato, ha fatto la sua scelta. Ringrazio per quello che mi ha dato, poteva fare di più e noi potevamo metterlo nelle condizioni di farlo esprimere meglio”.

Su Piatek: “Sembra Robocop, dice solo 4 partole, non si perde in chiacchiere e lo ha dimostrato anche in allenamento. Molto fisico e gli piace attaccare la profondità, è arrivato con entusiasmo ed è rimasto sorpreso da come è stato accolto da tutti”.

Su Ancelotti: “Carlo non si può imitare, per come gestisce lo spogliatoio e come ha gestito me. Lui ha questa dote dentro, è credibile e entra nella testa dei giocatori, e in pochi parlano male di lui. Non si può fare copia-incolla. A tratti ci siamo comportati come padre e figlio, se ho fatto tutto quello che ho fatto il merito è suo. Una grande persona”.

Su Koulibaly: “E’ un campione, uno dei più forti al mondo. Il pubblico di San Siro ne ha visti tanti e applauditi tanti di campioni. Il nostro pubblico è maturo. Se invece succede il contrario, voglio vedere 65 mila che applaudono contro i pochi stupidi”.

Sul Milan giovane: “Commettiamo qualche errore di troppo a livello di esperienza e personalità, ma stiamo attraversando un bel momento. A Genova nel secondo tempo siamo venuti fuori, pure in Coppa Italia e con la Juve, ma dobbiamo crescere. Queste partite difficile con il Napoli ci fanno crescere, contro un allenatore forte come Carlo”.

Benvenuti alla diretta testuale di IamNaples.it della conferenza stampa di Gennaro Gattuso alla vigilia di Milan-Napoli, anticipo serale della ventunesima giornata in programma alle ore 20:45 allo stadio “Giuseppe Meazza” di Milano.

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.