VIDEO – Ancelotti: “Ronaldo alla Juventus è una motivazione in più”, De Laurentiis: “La vicenda Sarri è in dirittura d’arrivo”

VIDEO – Ancelotti: “Ronaldo alla Juventus è una motivazione in più”, De Laurentiis: “La vicenda Sarri è in dirittura d’arrivo”

Ancelotti: “Con Milik, Inglese e Mertens il reparto offensivo è a posto. 1 Maggio 1988? Si fa questo mestiere per soddisfazione personale e per dare gioie ad altri, so quanta passione c’è intorno a questa squadra. La mia prima partita in serie A era un Parma-Napoli, fece gol Zola, l’ambiente stimola e ci può aiutare. Ho parlato con la Nazionale, il mio desiderio era continuare ad allenare una squadra di club. Meret? Si sta cercando di cambiare le caratteristiche dei portieri, il punto principale è che debba parare. Non penso sia difficile rendere felice De Laurentiis, ci conoscevamo già prima, per il momento ha reso felice me portandomi due giorni in un posto meraviglioso. Non mi ha chiesto nulla di particolare, la felicità si raggiunge insieme, sono obiettivi comuni. Devo ringraziare tutti quelli che mi hanno dato grandi opportunità, anche questa sarà una bellissima esperienza. Mondiale? Sono stato dieci giorni in Russia, mi è piaciuto molto, è stato sorprendente e interessante. M’aspettavo di più dai top player, vediamo cosa succederà in Inghilterra-Croazia”

De Laurentiis: “Cavani richiesto dai tifosi? E’ il calcio del lunedì al Bar dello Sport, se si vuole andar dietro ai tifosi non si vincerebbe mai nulla. Se io ho un bravo allenatore come Allegri che ha sempre vinto, si sposta l’asse della luce su un incolpevole come Ronaldo che comunque non si può discutere. Faccio un assist a Marchionne, magari fa crescere anche l’immagine della Ferrari. Ripeto: welcome to him a Cristiano Ronaldo. Lo sapete che in Italia abbiamo fatto un passo avanti con la Var, adesso mi sto battendo per avere delle modifiche affinchè non diventi un’ulteriore bastarda opportunità. Se non fossero accadute certe cose, avremmo superato di uno-due punti la nostra diretta concorrente. Non ho potuto dire in itinere che ero in disaccordo con l’uscita dalle Coppe che ha determinato una perdita di 15 milioni di euro”

Ancelotti: “Siamo alla ricerca di un rinforzo sulla fascia destra, poi dobbiamo verificare le condizioni di Ghoulam, pensiamo che sia pronto per la prima di campionato. Abbiamo Luperto che sta facendo molto bene, ci fa molto piacere che Albiol abbia deciso di restare. Il Var è un’ottima intuizione, evita tante polemiche, anche al Mondiale penso abbia dato buoni risultati. Non sono informato su quanto successo nella scorsa stagione, penso che andrà a migliorare. Mi sono stupito due anni fa quando siamo andati fuori contro il Real Madrid, credo che la Uefa la introdurrà anche in Champions”

De Laurentiis: “Sono molto contento di aver portato Ancelotti al Napoli, è quello il mio centravanti”

Ancelotti: “Si può migliorare sicuramente, posso aiutare la squadra con l’esperienza mettendo insieme le nostre conoscenze. Il Napoli nella scorsa stagione ha fatto il massimo, vogliamo farlo anche noi, gli scudetti si possono vincere anche ad 85 punti, non per forza a 91. E’ stato scritto che ho parlato con Cristiano Ronaldo, Vidal, Benzema, Cavani ma in realtà ho parlato tantissimo con Giuntoli e qualche volta con De Laurentiis”

De Laurentiis: “La Roma è arrivata in semifinale di Champions anche grazie ai sorteggi”

Ancelotti: “E’ sicuramente un obiettivo superare i gironi di Champions, saremo competitivi, siamo in seconda fascia. Sopracciglia inarcato? Penso sia un riflesso incondizionato”

De Laurentiis: “Non andiamo in Cina e in America, non facciamo assist ai grassatori del mercato. Ancelotti mi diceva delle libellule che volavano a Shanghai, Ancelotti valuterà il gruppo, noi giocheremo con il Liverpool a Dublino, il Borussia Dortmund a San Gallo e poi il Wolfsburg. Il mister così avrà avuto la possibilità di verificare i valori, dopo l’11 Agosto avremo ancora qualche giorno per fare delle scelte. Penso che abbiamo una sovrabbondanza di calciatori, Carlo e il figlio hanno già detto di non avere troppi uomini perchè si fa confusione. Ancelotti con grande umiltà ha detto che voglio ripartire dalla crescita dei nostri ragazzi che sono anche dei top player, ero contento che arrivasse Ronaldo perchè finalmente l’asse dalla Spagna si sta spostando verso l’Italia, sotto il piano mediatico e d’innalzamento dei valori”

Ancelotti: “Voglio cercare d’utilizzare Mertens soprattutto tra le linee, pensiamo che Meret sia un giovane talento, un portiere tecnicamente molto forte, Karnezis può aiutarlo con esperienza, Inglese ha fatto molto bene al Chievo Verona. Fabian Ruiz può giocare soprattutto sul centro-sinistra, Verdi ha le caratteristiche di Mertens può giocare soprattutto tra le linee, posso variare qualcosa visto che Callejon è formidabile nell’attacco alla profondità, può essere un vantaggio cambiare. Possiamo fare alla stessa maniera sia il 4-3-3 che il 4-2-3-1, anche alternando le due fasi”.

Ancelotti: “Ho deciso di vivere a Napoli perchè è una bella città, ha un panorama magnifico. E’ un gruppo molto sano dal punto di vista caratteriale, i giovani sono molto ricettivi, altri come Albiol, Callejon e Hamsik hanno più esperienza e ci possono aiutare. La qualità che mi piace di più in un atleta è l’altruismo, non avrò nessun problema sulla concentrazione”

De Laurentiis: “La vicenda Sarri è in dirittura d’arrivo, dipende soltanto da lui, i miei avvocati hanno predisposto un testo sottoposto ai suoi legali. Jorginho? Pur considerandolo un grande calciatore, per il gioco di Ancelotti e sapendo che la credibilità dei cinesi su Hamsik era relativa, abbiamo pensato di valutare le richieste che sono partite dal City, mi devo scusare con Khaldoon, perchè ho chiuso l’accordo con lui quindici giorni fa ma se Jorginho preferisce vivere di più a Londra che a Manchester lo posso capire, soprattutto se il Chelsea lo paga di più. Il mio accordo con Abramovich è a prescindere dall’andata di Sarri alla guida dei Blues”

Ancelotti: “La Juve non è il potere, è un avversario fortissimo, difficilissimo da affrontare, ci sarà l’Inter, nello scorso campionato si è deciso tutto nelle ultime giornate. Dobbiamo fare la nostra squadra, non siamo qui per pettinare le bambole, ma per cercare di vincere, a nessuno piace arrivare secondi. Poi sarà il campo a dare le sue valutazioni, ho una squadra e staff giovane, mi piace l’ambiente, tra le motivazioni c’è anche la città che ho apprezzato da avversario”, De Laurentiis interviene: “Vedremo se qualcuno avrà imbrogliato”

De Laurentiis: “Il Napoli è sempre stato protagonista, gli olandesi hanno classificato il Napoli come la società che è cresciuta di più in questi anni. Non si cresce con i nomi che fanno risonanza, sono incursioni che portano la squadra a giocare per il grande nome. Quello che hanno fatto prima Benitez e poi Sarri è valorizzare il gioco di squadra, stamattina ho fatto un tweet di benvenuto a Cristiano Ronaldo, poi mi sono adombrato per la poca crescita che c’è nel calcio italiano dal punto di vista imprenditoriale, soprattutto per l’audiovisivo. Miccichè è un banchiere, è giustificato, non fa l’imprenditore di mestiere, mi aspettavo una maggiore maturità dai miei colleghi, nell’ultima assemblea mi sono battuto come un leone per un accordo con Sky per un anno con opzione per gli anni successivi, ora ci troviamo con un gap di 250 milioni che Ronaldo meritava, rinunciarci per un anno va bene ma dovevamo lasciare una porta per il futuro. Bisognava dire a Sky che fra un anno non bastavano 975 milioni, quando ci si trova alla pari con Murdoch è divertente anche giocarsela la partita”

Ancelotti: “Andremo a lavorare su Hamsik per metterlo nella posizione di Jorginho, ha una qualità tecnica straordinaria ed esperienza, una nuova posizione gli può dare dei vantaggi. Sono convinto che possa stare in quella posizione, Diawara in quella zona ha dato tanta solidità. Mertens? Più che ala, per me può giocare benissimo tra le linee”

Ancelotti: “Ho ammirato moltissimo il lavoro di Sarri, per i calciatori è stata una grandissima esperienza, hanno migliorato tantissimo le loro prestazioni. Mi piace una squadra corta e compatta quando difende, che punti ad avere il possesso del pallone. E’ stato molto importante cercare di mantenere il gruppo così com’è perchè mi piace molto, è tra le prime cose che ho chiesto al presidente De Laurentiis. Ho guardato molto le nuove leve, penso che abbiamo trovato insieme alla società le risorse per migliorare quest’organico”

Ancelotti: “Sono venuto al Napoli per vari motivi, innanzitutto perchè hanno creduto nelle mie capacità, per la voglia di tornare in Italia e perchè il Napoli mi entusiasma, ha avuto un’idea di calcio molto interessante. L’obiettivo di tutte le squadre, non solo del Napoli, è di essere competitivo su tutti i fronti al più lungo possibile, poi quando sei lì si vede ciò che succede. Ronaldo è tra i migliori al mondo, forse il migliore, conosco molto bene la sua serietà e professionalità. Arrivo in Italia insieme a lui, magari si potrà dire fra dieci anni che sono giunti in Italia Ronaldo e Ancelotti, per noi sarà una motivazione in più”

12:23 – Inizia la conferenza stampa, dà il benvenuto ai presenti l’assessore Dalla Piccola

Benvenuti alla diretta testuale di IamNaples.it della conferenza stampa del presidente De Laurentiis e dell’allenatore Carlo Ancelotti, che sarà ufficialmente presentato nella sua nuova avventura di guida tecnica degli azzurri.

 

Dai nostri inviati Ciro Troise, Simone Ciccarelli e Antonio Balasco


Ha conseguito con lode la Laurea Magistrale in “Televisione, Cinema e New Media” presso l’Università IULM di Milano, dopo il percorso triennale di studi concluso con la lode a Napoli al Corso di Laurea “Culture Digitali e delle Comunicazioni” all’Università Federico II. Editorialista de “Il Corriere del Pallone”, è giornalista pubblicista da Gennaio 2010. Lavora nell’Ufficio Comunicazione di Reach Italia Onlus.

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google