Liverpool-Napoli 0-3, le pagelle di IamNaples.it: Insigne scatenato, ottima prova di Verdi

Bene anche Mertens, sotto tono Maksimovic e Hysaj

Il Napoli riscatta la sconfitta di un anno fa quando a Dublino incassò una cinquina dal Liverpool, al Murrayfield Stadium di Edimburgo tutto esaurito gli azzurri hanno superato 3-0 il Liverpool. Ecco le pagelle di IamNaples.it:

MERET 6,5: Si fa trovare pronto quando Fabinho calcia dalla distanza ad inizio ripresa, per il resto è poco impegnato in una gara in cui il Napoli ha concesso molto poco al Liverpool. Le parate più importanti della giornata negli ultimi minuti: su Hysaj che rischia l’autorete al 79′ e su Wilson all’89’.

DI LORENZO 6,5: Molto più propositivo rispetto alle amichevoli di Dimaro, determinato nell’uno contro uno, attento in fase difensiva e sempre pronto ad accompagnare sia la pressione nella metà campo avversaria che le azioni a livello offensivo. (Dal 61′ Hysaj 5,5: Soffre nella gestione del pallone sul pressing degli avversari, al 79′ rischia l’autorete ma Meret salva il Napoli)

MANOLAS 6: E’ ancora lontano dalla migliore condizione atletica ma è sempre efficace, discreto anche in fase d’impostazione, rimedia un problema fisico alla caviglia e a fine primo tempo lascia il campo a Chiriches. (Dal 46′ Chiriches 6: E’ attento, si muove bene, riesce a coprire con disinvoltura scalando nei tempi giusti sugli attacchi del Liverpool)

MAKSIMOVIC 5: Al 4′ non copre su Origi dopo che Manolas non arriva sul cross di Robertson, poi commette vari errori anche in fase d’impostazione, deve lavorare sulla concentrazione, non è parso brillante. (Dal 61′ Luperto 6: E’ attento, preciso nelle chiusure, commette qualche leggerezza nella gestione del pallone)

MARIO RUI 6: Accompagna sempre bene l’azione, sulla catena di sinistra è un riferimento costante, sostiene Insigne negli attacchi alla porta avversaria, riguardo ai cross ha avuto giornate più efficaci ma la prestazione nel primo tempo complessivamente è buona. (Dal 46′ Ghoulam 6: Entra sul 2-0 ma è positiva la gamba, la capacità propositiva, entra nell’area di rigore in due occasioni e in una di queste sbaglia la scelta, dovrebbe premiare Milik sul primo palo, invece cerca l’inserimento dalle retrovie al centro dell’area di rigore)

VERDI 7: Una delle migliori prestazioni in maglia azzurra, lavora su tutta la fascia, si dedica anche al rientro in fase difensiva, s’abbassa per aiutare l’uscita dalle retrovie del Napoli, commette pochi errori nel possesso nella trequarti azzurra, sull’azione del terzo gol inventa un cambio di gioco fantastico per Insigne. La fatica fatta in entrambe le fasi gli toglie energie, Ancelotti manda Gaetano in campo al suo posto quando si rende conto che ha perso lucidità. (Dal 61′ Gaetano 6,5: Si muove con disinvoltura in mezzo al campo, smarcandosi in maniera brillante anche quando è seguito da giocatori di grande spessore internazionale come per esempio Lallana)

CALLEJON 6,5: Si fa sempre trovare pronto in zona palla, si muove da play come se fosse un veterano del ruolo, mette in mostra intelligenza tattica alla Donadoni nell’interpretazione del nuovo ruolo. Commette un errore nel finale quando manca un controllo in area di rigore in un’azione che poteva portare al 4-0.

ZIELINSKI 6: Partita efficace, va in maniera brillante nel pressing sui costruttori del gioco del Liverpool, guida la pressione aggressiva nella metà campo avversaria come vuole Ancelotti, dimostra la crescita nella capacità di saper rispettare varie consegne tattiche, nella duttilità.

INSIGNE 8: Deve continuare così, non fermarsi più e ha dimostrato di conoscere se stesso meglio degli altri, partendo da sinistra dimostra di avere più certezze, di essere più consapevole del suo potenziale, mette il sigillo su tutti e tre i gol e sta sempre nel vivo del gioco, mettendo la visione periferica e il calcio nel lungo al servizio della squadra. Cala negli ultimi dieci minuti ma ci può stare in questa fase della stagione.

MILIK 6: Ha fatto gol e per un attaccante è importante ma sembra quello meno in forma del reparto offensivo, più volte sbaglia i movimenti senza palla come quando nel primo tempo non va in anticipo su Matip su un cross di Di Lorenzo, nelle scelte quando serve Insigne in ritardo piuttosto che premiare l’attacco allo spazio di Mertens al suo fianco. Nella ripresa a tu per tu con Mignolet poteva fare di più. (Dal 74′ Tutino s.v.: Un quarto d’ora circa per l’attaccante rientrato dal prestito al Cosenza, è troppo poco per dare una valutazione seria alla sua prestazione)

MERTENS 7: Il solito moto perpetuo, è propositivo, prezioso sia con i movimenti senza palla che nelle scelte quando il pallone passa per i suoi piedi, inventa un apertura d’esterno fantastica sul gol di Insigne. (Dal 46′ Younes 6,5: Realizza la rete del 3-0, si muove tanto negli ultimi trenta metri, positiva la sua prestazione)

ANCELOTTI 7: S’inizia a vedere il lavoro fatto a Dimaro, il Napoli che sta costruendo, nella pressione, nella varietà delle soluzioni offensive, nella ricerca dell’equilibrio. Gli esperimenti si moltiplicano: bene sia Callejon che Gaetano da centrocampista alla prova Liverpool, giusta la scelta d’acconsentire al desiderio di Insigne di tornare a sinistra. Ha avuto l’intelligenza di comprendere che questo test contro i campioni d’Europa era molto importante e ha dato entusiasmo al gruppo e all’ambiente dopo le difficoltà soprattutto contro il Benevento e la Cremonese.

Ecco il tabellino del match:

Marcatori: 17′ Insigne, 29′ Milik, 52′ Younes.

LIVERPOOL (4-3-3): Mignolet; Alexander-Arnold (73′ Hoever), Matip (61′ Lovren), Van Dijk (78′ Van den Berg), Robertson (73′ Gomez); Fabinho (78′ Duncan), Henderson (61′ Lallana), Milner (78′ Elliot); Oxlade-Chamberlain (61′ Wilson), Origi (61′ Brewster), Wijnaldum (78′ Lewis). Allenatore: Klopp.

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo (60′ Hysaj), Maksimovic (60′ Luperto), Manolas (46′ Chiriches), Mario Rui (46′ Ghoulam); Callejon, Zielinski; Verdi (60′ Gaetano), Mertens (46′ Younes), Insigne; Milik (73′ Tutino). Allenatore: Ancelotti.

 

Tufano
Simon tech
Scarpe Diem

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.