Milik a DAZN: “Bel gol con la Roma, ma pensavo solo a vincere. In Champions tifo Ajax. La mia rincorsa su punizione ha un nome…”

Il bomber azzurro parla ai microfoni di DAZN, che domani trasmetterà la sfida con l'Empoli

Col gol capolavoro siglato domenica contro la Roma, Arkadiusz Milik ha raggiunto quota 16 reti in Serie A. L’attaccante azzurro, ai microfoni di DAZN, ha descritto il momentaneo 1-0 da lui stesso siglato ai danni dei giallorossi dopo appena 2′ di gioco: E’ stato un bel gol, tanti tifosi me lo hanno anche inviato su Instagram. Ma lì per lì non ci ho pensato: volevo solo vincere la partita. Se lo avessero fatto Ronaldo o Messi? Non mi interessano queste polemiche tra tifosi, so che i tifosi di tutto il mondo parlano, per loro uno è scarso e per un altro magari è fortissimo. So solo che non mi sento sottovalutato solo perché mi chiamo Milik. Gioco nel Napoli! Le critiche? Ormai ci sono abituato, non mi danno più tanto fastidio”.

Il suo cuore è legato anche alla sua ex squadra, l’Ajax, a cui Milik non farà mancare il suo appoggio per la doppia sfida di Champions contro la Juventus: “Sarà difficilissimo contro i bianconeri, ma tifo per l’Ajax. Lì ho tanti amici. Occhio a Lasse Schone, calcia molto bene le punizioni”.

E proprio in merito alle punizioni, Milik svela il suo segreto nel calciarle così bene: “Mi sono allenato tanto. Ognuno ha il proprio modo di calciarle: Ronaldo, David Luiz o Drogba per esempio. Ho visto molti video di giocatori forti che calciavano punizioni, magari ho preso qualcosa da loro. Mister Ancelotti ci concede sempre un giorno per provarle e da lì mi ha dato fiducia. Contro il Parma ha detto lui a Koulibaly di dirmi di calciare sotto la barriera e per fortuna ha funzionato. La punizione più bella? Quella contro la Lazio. Il segreto è avere una buona rincorsa: se non la prendo bene rischio di calciare male”.

Rincorsa che a qualcuno ricorda un passo di danza, e infatti Milik le ha dato anche un nome: “E’ fondamentale la rincorsa, ma non dite che somiglia a quella di Lewandowski: l’ho fatta prima io. Se dovessi darle un nome? La chiamerei ‘La Polka di Milik’“.

Tufano
Simon tech
Scarpe Diem

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.